//Il punto sulla sanità
nuova-ambulanza

Il punto sulla sanità

PORTO TOLLE

Incontro con doppia finalità: la prima per fare il punto della situazione sanità sul territorio, gli interventi puntuali per il territorio, 118 e progettualità dedicate nell’ambito delle azioni strutturate per la nostra area interna; la seconda per la presentazione, da parte della cooperativa fra militi volontari della Croce Verde, della nuova ambulanza che, come ha precisato la neo presidente della Croce Verde Sara Marchesini, è annoverata fra le più moderne e attrezzate fra i mezzi di soccorso sul territorio. L’evento rientra nel progetto di Area interna contratto di foce, che da poco ha visto la luce, in cui saranno ben delineati gli interventi per la sanità.

L’Ulss 5 Polesana è diretta da Antonio Compostella e, per il distretto di Adria, dalla dott. Chiara Paparella, che punta al potenziamento di tale rete in funzione della peculiarità e delle problematiche di ognuno dei sette Comuni compresi. Di questo ha parlato il sindaco Claudio Bellan, responsabile per la sanità, che vede in questo tipo di lavoro la risposta a quanto il progetto di area interna prevede per il superamento delle varie problematiche, che a Porto Tolle comprendono anche la distanza del territorio dal primo punto di ricovero di Porto Viro e dall’ospedale che è ad Adria.

Per l’assessore Leonarda Ielasi diventa preminente un focus sul territorio, in cui le varie azioni sono state riassunte in schede, territorio in cui tra l’altro si rendono necessarie la realizzazione di un centro per la cura comportamentale dei giovani, con particolare riferimento ai fenomeni di autismo, e poi un’utile emergenza per zone molto distanti dai primi pronto soccorso.

Il dott. Giovanni Lucianò ha esaminato l’utilità del pronto soccorso ospedaliero quale anticamera per il ricovero, ma anche quella di seguire a domicilio quanti hanno necessità di cure nella fase acuta non disponendo di assistenza dovuta e continuativa. Inoltre si è parlato della fase delicata in caso di incidente stradale in cui il Pronto soccorso, ma anche il luogo dell’incidente, abbisognano di assistenza utile.

La presidente della Croce Verde Sara Marchesini ha informato sul ruolo della “Cooperativa fra Militi Volontari” da 25 anni nel territorio e nelle spiagge in periodo estivo e sulla professionalità negli interventi di chiamata. Un curriculum, quello della cooperativa, che consta di circa 900 uscite annue sul territorio, 230 solo nel periodo estivo, il 65% delle quali risultano in ricoveri con codice rosso; convenzioni con l’Uls; mezzi moderni e attrezzati per le autoambulanze tutte di cat. A, nonché un pulmino configurato per i servizi sociali sul territorio.

La loro presenza è assicurata anche nei servizi sportivi negli stadi, anche fuori zona. La sede è a Porto Tolle presso il distretto sanitario dell’Ulss 5 polesana. Presenti in sala alcune associazioni sociali, l’associazione Carabinieri, Solidarietà Delta, Proloco. Infine in piazza Ciceruacchio c’è stato il taglio del nastro per il nuovissimo mezzo in utilizzo al territorio (vedi foto) e la benedizione ai mezzi da parte di don Yacopo Tugnolo.

L. Zanetti