//Produzione e protezione del grano
conferenza-san-pietro-cavarzere

Produzione e protezione del grano

SAN PIETRO DI CAVARZERE.

Interessante conferenza alla “Nuova Cooperativa”

Serata all’insegna dell’informazione quella che si è tenuta giovedì 1° febbraio presso la cooperativa agricola “Nuova Cooperativa” di San Pietro di Cavarzere, all’interno della sala conferenze nel nuovo stabile di loc. Punta Pettorina, che vuol essere un punto di riferimento per incontri informativi sugli aspetti tecnici che riguardano la coltivazione e produzione delle varie colture estensive.

Alla presenza di un centinaio di persone, di cui molti soci ma anche tecnici del settore e gente comune, l’incontro è stato aperto dal presidente della “Nuova Cooperativa”, Macedonio Paganin, che ha illustrato il percorso fatto dalla stessa dal 1975 ad oggi e di come da 44 soci e 50.000 q.li l’anno di prodotto conferito sia passata, nel corso di questi 43 anni di attività, a circa 600 fra soci e conferitori e 700.000 q.li annui di prodotto, numeri che sono spiegabili, oltre che dal miglioramento delle tecniche di produzione, anche grazie alla professionalità che contraddistingue chi opera in questa realtà, facendo aumentare i soci e i semplici conferitori ad un bacino più ampio, che va oltre il territorio cavarzerano e sud veneziano, andando anche fuori provincia.

Dopo aver illustrato cos’è ad oggi la realtà della “Nuova Cooperativa”, il sig. Paganin ha introdotto gli ospiti presenti in sala e aperto ufficialmente i lavori. La riunione è stata inizialmente incentrata sugli “Itinerari tecnici per la competitività del frumento”, argomento trattato dal prof. Amedeo Reyneri, professore ordinario di Ecologia Agraria e scienze e tecnologie agro-alimentari, presso il Dipartimento di Agraria e Medicina Veterinaria dell’Università degli Studi di Torino. Il prof. Reyneri ha illustrato i vari processi da attuarsi per una migliore resa nella produzione del frumento, anche a seconda della varietà seminata, nonché le tecniche di difesa antiparassitaria più indicate a seconda sia del grado di maturazione della pianta che del periodo stagionale di distribuzione su di essa.

Infine, i tecnici Bayer dott. Roberto Balestrazzi e p. a. Vanni Bellettato, nella parte dedicata alle “Novità sul diserbo e la protezione del frumento”, hanno illustrato ai presenti le innovazioni sui trattamenti antiparassitari e funginei proposte ai coltivatori, supportando quest’ultime con dati sulla raccolta in campo nell’annata appena trascorsa e come utilizzare al meglio tali prodotti al fine di aumentare la resa e la qualità del raccolto.

“Questi incontri vogliono essere una base d’informazione affinché i soci possano aver coscienza di come” hanno spiegato il dott. Alessandro Sambin e il dott. Stefano Zanninello, tecnici presso la Nuova Cooperativa e promotori di tali incontri “in base alle loro esigenze e al tipo di coltura che vogliono mettere in atto, far rendere al meglio le proprie coltivazioni, in un periodo in cui la competitività, soprattutto estera, è forte, e dove quindi la qualità del prodotto è fondamentale se si vuole restare al passo coi tempi.”

Il prossimo appuntamento sarà sempre nella sede della Nuova Cooperativa, in loc. Punta Pettorina 14, il 13 febbraio, ore 18: si tratterà in collaborazione con Agriges, leader nella produzione di fertilizzanti speciali per l’agricoltura biologica e integrata, la “Nutrizione per le colture estensive”.

Luigi Mancin