//Che atteggiamento scegli?
primavera

Che atteggiamento scegli?

CARI LETTORI

Stupore e attenzione al Creato, oppure indifferenza e trascuratezza

Cari lettori, il burian se n’é andato, la neve si é sciolta e ci siamo lasciati alle spalle i disagi causati dal tempo inclemente. Immagino che anche voi ora siate in trepida attesa della primavera, perciò vi invito a guardarvi intorno con sguardo curioso, così da poter cogliere i segni della bella stagione che é alle porte.

Marzo pazzerello potrebbe riservarci qualche sorpresa, ma é certo che la primavera arriverà, così come arriveranno l’estate, l’autunno, l’inverno, e ciascuna stagione ci offrirà scenari sempre diversi. Tutto questo é scontato, mentre non lo é affatto il nostro modo di porci di fronte alle stagioni che si alternano e al tempo che passa. C’é, ad esempio, chi si propone di godere dei prodigi della natura e ne coglie la bellezza in tutte le sue forme.

Ma c’é anche chi é troppo indaffarato in mille attività e nemmeno si lascia sfiorare dall’idea di godere di tanto ben di Dio.

C’é anche chi decide di prendersi cura del Creato e così, mentre ne coglie la bellezza, si dà da fare in mille modi per custodirlo. Purtroppo, c’é pure chi sceglie di devastare la casa comune, depredandola e inquinandola a più non posso e, così facendo, priva se stesso e gli altri di tante belle opportunità. Voi che atteggiamento scegliete di adottare? Datevi la risposta e chiedetevi il perché della vostra scelta, perché questo é il modo di procedere che ci aiuta a vivere meglio.

Anche nel modo di porsi con le persone (genitori, parenti, amici, conoscenti, sconosciuti…) si possono adottare comportamenti simili a quelli descritti sopra e anche in questo caso val la pena chiedersi quale atteggiamento si vuole scegliere, ponendosi molti perché. In conclusione, posso assicurarvi che di fronte al tempo che scorre, alle stagioni che si alternano e alle persone che incrociamo ogni giorno in situazioni diverse (tutte cose che non dipendono da noi), ci é sempre data la possibilità di imboccare una via o un’altra e di dipingere un ritratto bello o brutto della propria vita.

Va da sé, che le persone che vi stanno intorno ( e anche quelle lontane) saranno più o meno contente a seconda delle scelte che farete, perché ognuno di noi vive in relazione con gli altri, e questa é proprio una cosa certa.

Alfreda Rosteghin