//“Le donne e il prete”
donne-e-prete

“Le donne e il prete”

MARZO DONNA. il libro di Mira Furlani

Continuano ad aprile le manifestazioni di Marzo Donna, venerdì 6 aprile, presso il Museo Civico di Chioggia è stato presentato il libro: “Le donne e il prete” di Mira Furlani. Introdotti dalla prof.ssa Carla Neri, i due ospiti che hanno presentato l’opera: la prof.ssa Alessandra De Perini e mons. Dino De Antoni arcivescovo emerito di Gorizia (nella foto). L’iniziativa si deve all’associazione “Insieme ArTe Donna” e all’Ufficio Pari Opportunità.

Gli interventi sono stati preceduti da due filmati sull’esperienza dell’Isolotto di Firenze, un quartiere periferico che vide le lotte del ‘68 e la nascita delle Comunità Cristiane di Base.

Capitanava questo rinnovamento don Enzo Mazzi che si batteva per una Chiesa evangelica nei confronti del popolo. De Perini, rilevando il valore storico e politico del libro, lo definisce la rappresentazione di una visione soggettiva femminile. L’autrice descrive il suo difficile percorso nella Chiesa a causa della mentalità maschile arretrata.

Uomini e donne in cammino, ma con la necessità dei sacerdoti di prendere coscienza del loro rapporto con l’altro sesso, visto prevalentemente come soggetto tenuto a obbedire e tacere. Mons. De Antoni ha trovato interessanti i passaggi nei quali la visione maschile gerarchica si rivelava incapace di capire la cura prestata dalle donne. Nessun uomo può soddisfare il desiderio di una donna che aspira al divino. I preti, per la loro formazione, non hanno mai aiutato le donne ad essere libere. In questo libro il prete è padre padrone.

La visione della figura femminile in una educazione sacerdotale è focalizzata solo sui ruoli materni e sororali, i sacerdoti necessitano di ulteriore formazione. Un esempio recente di perdurante subordinazione è stato evidenziato da un articolo dell’Osservatore Romano sulla condizione di servitù di alcune suore. Papa Francesco ha affermato che una Chiesa senza donne è come un Collegio Apostolico senza Maria. Il tempo e la pazienza porteranno anche nella Chiesa una nuova alleanza fra uomini e donne.

Nella Talamini