//Riflessione e spiritualità
lunga_notte_chiese

Riflessione e spiritualità

UFFICIO DI PASTORALE GIOVANILE

La notte bianca nelle chiese

Anche la diocesi di Chioggia, attraverso l’ufficio di pastorale giovanile diocesana, ha aderito all’evento: La lunga notte delle chiese.

Che cos’è?

È la prima notte bianca dei luoghi di culto in cui si fondono musica, arte, cultura, in chiave di riflessione e di spiritualità.

Un po’ di storia. La Lunga Notte delle Chiese è un evento ideato dall’associazione BellunoLaNotte.com nel 2015, con la collaborazione della Diocesi di Belluno-Feltre. L’idea nasce dal progetto già attuato e di successo della “Lange Nacht der Kirchen” che si svolge in Austria e in Alto Adige da oltre 10 anni in quasi 700 chiese contemporaneamente.

Per un giorno, nella splendida cornice di tante chiese, vengono organizzate diverse iniziative e programmi culturali: musica, visite guidate, mostre, teatro, letture, momenti di riflessione e tanto altro. La collaborazione è con le Diocesi italiane, gli Uffici di Arte Sacra e le Pastorali Giovanili, sotto l’importante patrocinio del Pontificio Consiglio della Cultura e del Ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo.

Un’occasione per tutti, religiosi e non, per partecipare ad un evento suggestivo ed eccezionale, di grande coinvolgimento, perché in questa occasione sarà possibile visitare i luoghi sacri delle nostre città in una veste sicuramente originale.

Ogni anno viene scelta una data uguale per tutti: quest’anno è venerdì 8 giugno 2018.

Il tema di fondo è comune, tratto dalla Sacra Scrittura. Quest’anno è “Alloggiavano di NOTTE intorno al tempio”, tratto dal primo libro delle Cronache (cfr. 1 Cr 9,27).

Le chiese che aderiscono vengono aperte e vi si svolgono diversi programmi a scelta della comunità locale.

Nel 2018 saranno 16 le Diocesi italiane a partecipare. 40 chiese apriranno le proprie porte a tantissime iniziative diverse.

E in diocesi nostra?

Nella “Cattedrale S. Maria Assunta”, in coordinamento col Vicariato, a partire dalle 21, l’arciprete mons. Angelo Busetto presenterà l’esortazione apostolica di papa Francesco “Gaudete et Exsultate”.

La parrocchia di Ca’ Tiepolo proprio l’8 giugno celebra la festa patronale del Sacro Cuore di Gesù: alle ore 18.30 ci sarà la S. Messa presieduta da mons. Pietro Alfredo Mozzato; seguirà la processione per le vie del paese e cena insieme; alle 22, lectio divina proposta dal Vescovo Adriano; adorazione eucaristica fino a mezzanotte, con ascolto di musica sacra.

Ci auguriamo che anche questo evento possa essere un segno di chi ha le porte aperte di giorno e di notte. Papa Benedetto: “La storia della Chiesa è anche inseparabilmente storia della cultura e dell’arte. Il Cristianesimo ha da offrire a tutti la più potente forza di rinnovamento e di elevazione, cioè l’Amore di Dio che si fa amore umano”.

Yacopo Tugnolo