//BREVI DAL DELTA

BREVI DAL DELTA

* CONFRATERNITA DEI FLAGELLANTI: CERIMONIA SECOLARE – [Loreo]. Come avviene fin dal lontano 1608, la scorsa settimana si sono riuniti i confratelli secondo il secolare rito, durante il quale c’è stata la vestizione dei “novizi” e la nomina del nuovo priore Roberto Rizzato, che prende il posto di Oscar Fanton, recentemente scomparso. Come già riferito, ha fatto seguito la tradizionale processione notturna alla chiesa Madonna del Pilastro, al Cimitero e poi il ritorno all’oratorio. Qui don Angelo Vianello ha chiuso l’incontro con la messa.

* GUARDA CHI SI RIVEDE: IL TONNO ROSSO – [Barricata]. Nel 1981 è sorto il Barricata Tuna Club per la pesca del tonno rosso, una specie rara nell’Adriatico. Fino agli anni ‘90, la pesca offriva esemplari di pesce anche del peso di 2-3 quintali. Poi tutto è svanito: tonno e pescatori. Ora sono riapparsi, se pur più piccoli, esemplari del tonno rosso, e una sessantina di soci hanno già rinnovato l’associazione e sono tutti già pronti per la pesca.

* COMMERCIANTI E ARTIGIANI: UNITI IN ASSOCIAZIONE – [Porto Viro]. È nata l’associazione “Porto Viro con Te”, che punta ad unire le attività produttive del territorio per organizzare eventi ed iniziative. Il via dovrebbe essere subito dopo l’estate. Ci sarà un sito internet, una pagina Facebook, una tessera associativa e maggiore visibilità per le attività dislocate lontane dal centro. Si sottolinea sopratutto che l’associazione è autonoma, apartitica, indipendente e apolitica. Le premesse sono buone!

* COMUNITÀ PER DISABILI: “BORGO VITA DELTA DEL PO” – [Taglio di Po]. Il Consiglio comunale ha approvato con voto unanime il piano per cambio d’uso di fabbricati da uso agricolo a sociale. La variante serve per realizzare una “Comunità alloggio per adulti diversamente abili ed attività connesse”. La cooperativa “Attivamente” realizzerà questo progetto, immerso nel verde e che ha già denominato “Borgo Vita delta del Po”.

* TRAGHETTO: ALBARELLA/PORTO LEVANTE – [Delta]. Nessuna ditta si è presentata alla seduta del bando di gara per l’affidamento della gestione del servizio di traghetto per un collegamento tra Albarella e Porto Levante. L’uso del traghetto consentirebbe di evitare il lungo percorso dell’entroterra. I Comuni di Rosolina e Porto Viro ed altri Enti erano pronti a sostenere una spesa di circa € 50.000, mentre i biglietti avrebbero consentito un incasso di circa € 20.000 alla ditta del traghetto. Ma a nulla è valso. Ed è la seconda volta che il bando va deserto.

* REFERTO MEDICO RAZZISTA? IL RAZZISMO NON C’ENTRA – [Delta]. Purtroppo viviamo in un clima quotidiano di “fobie”, di “manie”, di “…ismi”, e tutto serve per una sterile polemica, diciamo anche elettorale. Ma veniamo al dunque: un cittadino fa rilevare che in un referto medico, oltre ai soliti dati anagrafici, è riportato anche quello della “razza”. Ovviamente seguono varie critiche tutte contrarie a questa presenza. Ma ragioniamo a freddo. Nei lunghi fogli che descrivono un qualsiasi medicinale sono elencati tantissimi motivi e divieti di usarlo. Nessuno si meraviglia. E può essere che un medicinale o un intervento vada usato con prudenza per cinesi (= razza gialla), come pure per africani (= razza nera). Non è un problema razziale quindi, anche perché ospedali e farmacie hanno tutto l’interesse a “vendere” il prodotto senza “vincoli di razza”.

A. Bullo