//“La Regione è con voi”
ZAIA-NO-GPL

“La Regione è con voi”

Il presidente della regione Veneto, Luca Zaia, in città

Incontro con il Comitato “No Gpl”: le assicurazioni e l’impegno del presidente

Giovedì 6 settembre scorso il presidente della Regione Veneto Luca Zaia, presente a Chioggia per l’evento denominato “Tra Terra e Cielo”, inaugurazione delle due maxi gru che andranno a Cipro, ha accettato l’invito di incontrare in mattinata una delegazione del Comitato “No Gpl” di Chioggia.

Zaia, che era accompagnato dal responsabile dell’Avvocatura Regionale, avv. Ezio Zanon, e dalla dirigente della Direzione Regionale Commercio avv. Giorgia Vidotti, dopo avere sottolineato che “la procedura che ha portato all’autorizzazione dell’impianto di GPL è viziata” ha preannunciato agli interlocutori che “la memoria preparata dalla Regione per l’udienza del 20 settembre prossimo conterrà nuovi elementi, rivolti a evidenziare le contraddizioni dell’autorizzazione (che emergono dalle rivalutazioni effettuate da parte di alcune entità statali), compatibili con il ritiro della concessione da parte delle autorità competenti”.

Il Comitato ha ringraziato il Governatore per la decisione della Regione di costituirsi nel ricorso al Consiglio di Stato e rivolto un sollecito a tutti i livelli istituzionali e politici affinché l’impianto venga delocalizzato. Sottolinea il portavoce del Comitato No GPL Roberto Rossi: “Il Comune deve avere la forza di ritirare l’atto in base al quale la passata amministrazione ha dichiarato che l’impianto di GPL era conforme al piano regolatore del porto, conformità che invece non c’è e ribadita più volte e in varie sedi”.

Quello previsto dal Prp era un semplice trasferimento dell’impianto di rifornimento delle navi dal porto dei Saloni a quello in Val da Rio”.

L’Amministrazione 5Stelle di Chioggia nel comunicato stampa del 4/9/2018 fa presente che il sindaco Alessandro Ferro con il suo vice hanno avuto un incontro a Roma presso il Ministero dello Sviluppo Economico – Direzione Generale per la Sicurezza dell’Approvvigionamento e per le Infrastrutture energetiche, alla presenza dei sottosegretari al Mi.s.e. sen. Andrea Cioffi ed il dep. Davide Crippa per parlare dell’impianto di GPL di Punta Colombi in Val da Rio. Dice il sindaco: “Tanto il sottosegretario Andrea Cioffi quanto il deputato Davide Crippa, che ringrazio per averci accolto ed ascoltato, erano ben preparati sul costruendo deposito di gpl, ciò ci ha permesso fin da subito di entrare nel merito della discussione e nei dettagli tecnici per cercare una soluzione che possa scongiurare il completamento dell’opera.

Tra le ipotesi messe sul tavolo possiamo rivelare solo che a breve ci sarà un ulteriore convocazione, o tavolo tecnico, per la questione del piano di sicurezza relativo al transito delle navi gasiere. Per il resto abbiamo visto una piena disponibilità a sostenerci in questa battaglia nella consapevolezza di scongiurare risarcimenti milionari”. Conclude il vicesindaco Marco Veronese: “Sono appena iniziati i tempi supplementari di questa battaglia finale e tutto può ancora succedere, non indietreggeremo di un solo centimetro, il piano di sicurezza, il Piano Regolatore Portuale e la disponibilità della banchina ci permettono ancora di sperare in un esito positivo per bloccare il deposito”.

 R.D.