//Un match senza tiri in porta
sandonà-clodiense

Un match senza tiri in porta

CLODIENSE

Pari a reti bianche a San Donà. Altra sfida difficilissima questa domenica ad Arzignano

San Donà – Clodiense 0-0. Pareggio a reti bianche della Clodiense sul campo del Sandonà, in un match povero di emozioni dove le difese hanno avuto la meglio sui rispettivi attacchi. Uno 0-0 che comunque consente ai granata di ottenere un altro risultato positivo dopo la vittoria contro il Levico e, allo stesso tempo, di tenere inviolata per la seconda gara di fila la propria parte.

Clodiense che dunque sistema la propria difesa ma che fa decisamente fatica a costruire occasioni da gol. Allo “Zanutto” è andata in scena una partita che non ha certo divertito il pubblico perché entrambe le squadre hanno badato a non scoprirsi per tutti i 90’ finendo per annullarsi senza praticamente mai tirare in porta. Lagunari che si sono presentati al derby con la novità Leveh, attaccante di origine ghanese prelevato dalla Virtus Vecomp Verona, in avanti, che però, per scelta tecnica, è stato sostituito da mister Mattiazzi prima ancora della fine del primo tempo.

Evidentemente il ragazzo ancora non ha assimilato gli schemi e l’intesa con i compagni di squadra, anche se una sostituzione del genere, proprio al debutto, rischia di minare il morale del giocatore. Anche nella ripresa però il gioco non è mai decollato e solamente un prodigioso intervento del portiere lagunare Camerlengo, nel finale, ha evitato la sconfitta alla squadra granata. Clodiense che sale a quota quattro punti in classifica, a sole tre lunghezze dalla vetta, ma che nel turno odierno è chiamata ad un’altra prova difficilissima sul campo dell’Arzignano, una delle pretendenti alla vittoria finale.

Nel frattempo la società puntella il centrocampo con l’acquisto di Pietro Baccolo, centrocampista centrale , che può essere impiegato anche come trequartista, cresciuto calcisticamente nel Padova, dove ha pure esordito in Serie B, salvo poi indossare le casacche di molte squadre di Serie C come il Sudtirol, il Gubbio, il Teramo, il Catanzaro, il Messina e la Paganese, con cui ha giocato nelle ultime due stagioni, per un totale di quasi 200 presenze in Lega Pro. Infine sorteggiato anche il turno valevole per i 16’ di finale di Coppa Italia. La Clodiense, come previsto incontrerà l’Ambrosiana, che affronterà al “Ballarin” mercoledì 10 ottobre.

 Daniele Zennaro