//Restauro della Torre S. Maria

Restauro della Torre S. Maria

Nell’ultima seduta del Consiglio comunale sono stati approvati l’ecobonus e il piano per le opere pubbliche. Il primo riguarda i rifiuti: chi li porterà direttamente all’Ecocentro in Val da Rio, invece di gettarli nei cassonetti, avrà un buono da spendere nei negozi appositamente convenzionati. Spesa relativa: € 15.000. La proposta è stata presentata dall’assessore Daniele Stecco, ma non ha trovato l’appoggio dell’opposizione (Od, Lega e liste civiche) in quanto si tratterebbe di uno spreco a totale carico degli utenti che pagano le bollette. Non si è parlato invece della carenza di cestini porta-rifiuti in centro storico e del fetore che esala dai cassonetti, segno di una scarsa pulizia degli stessi. Per quanto riguarda i lavori che saranno attuati nel prossimo e immediato futuro dopo l’elargizione di un milione e mezzo di euro provenienti dalla Legge speciale, la stessa opposizione ha fatto presente di non essere stata interpellata. Questi i lavori approvati con i fondi della Legge speciale (1 milione e mezzo): restauro della Torre di S. Maria (€ 180.000); ripristino dei servizi igienici pubblici dietro campanile di S. Andrea (€ 150.000); manutenzione dei ponti sul Vena; manutenzione di molti edifici comunali in centro storico (€ 150.000) e in periferia (€ 120.000); sostituzione del tendone della pescheria; risanamento degli edifici scolastici (€ 100.000). a. p.