//BREVI DAL DELTA n.46-2018

BREVI DAL DELTA n.46-2018

* ESAMI CLINICI: PER VIGILI (!) e PER POLITICI (?) – [Polesine]. In una lettera a “Il Gazzettino” del 15 novembre, un lettore scrive: “…Per dotare eventualmente la Polizia Municipale di armi occorre che gli agenti debbano sottoporsi a visite socio-psico-attitudinali. Cosa giusta. Tale percorso dovrebbe essere previsto dalla “Costituzione” anche per chi si candida ad amministrare le città ed il paese. I danni “mortali” che possono procurare certi politici possono paragonarsi a vere stragi socio-economiche per intere popolazioni…”. (Nota: è un auspicio difficile da realizzare. Qualche anno fa, alla Camera c’è stato un fuggi fuggi per evitare l’esame del sangue).

* CAMPO SPORTIVO: ULTIMATI I LAVORI – [Loreo]. Grazie anche al contributo (55%) della Fondazione Cariparo, sono stati completati e messi a norma gli spogliatoi del campo sportivo. L’inaugurazione è avvenuta alla presenza dei vertici provinciali della Figc, della Cariparo, delle società sportive con numerosi atleti e … con la benedizione del parroco.

* DIMINUISCONO I FURTI? NON TUTTI CI CREDONO – [Porto Viro]. Due coniugi erano soliti recarsi a fare una visita in cimitero. Qualcuno sicuramente aveva notata questa abitudine, perché da qualche giorno circolava una strana macchina grigia. La scorsa settimana al rientro a casa i due coniugi hanno trovato la porta della veranda spalancata e poi tutto messo a soqquadro. Sono spariti i pochi gioielli della moglie e addirittura anche una scatola di bigiotteria.

* SONO PASSATI PIÙ DI 100 ANNI: SI CHIUDE, MA… – [Rosolina]. Era l’anno 1915, quando Guerrino Lazzarin ha avviato l’attività, che con il tempo è stata spostata ed attualmente si trova nel Villaggio Norge. Parliamo della storica “Trattoria Masorin”. A malincuore, ora è stata presa la decisione di chiuderla. Rimane aperto il bar tabaccheria e la sala resterà a disposizione per feste e occasioni particolari. Ma non si rinuncia alla licenza. In futuro si vedrà.

* QUANTI SOLDI HAI IN BANCA! – [Polesine]. Dati statistici nazionali hanno quantificato la somma di denaro che un italiano ha nei conti correnti bancari e hanno constatato che è notevolmente aumentata in questi ultimi dieci anni. Segno evidente di scarsa fiducia nello sviluppo dell’economia italiana. In Polesine risulta che il deposito ammonta a circa € 22.000, classificandosi tra quelli più alti in campo nazionale. Ovviamente se un polesano ha una cifra inferiore, vuol dire che un altro polesano ha una cifra maggiore.

* TAVOLO AZZURRO: ANCHE NOI ABBIAMO QUALCHE COLPA – [Porto Tolle]. Nell’incontro “Tavolo Azzurro”, organizzato dall’assessore Tania Bertaggia sui seri problemi del comparto ittico e delle lagune, sono stati vari gli interventi e le richieste. Ma Fabrizio Boscolo, presidente del Villaggio pescatori, è stato molto esplicito: “Anche noi pescatori abbiamo qualche colpa, perché negli anni abbiamo perso tempo a litigare tra di noi. Dobbiamo prendere in mano il Delta nel suo insieme, un territorio dove la pesca rappresenta la prima attività che ci fa vivere.”

* DALL’ELBA AL DELTA: TEDESCHI IN VISITA DI STUDIO – [Porto Viro]. Un gruppo di studenti della facoltà di Scienze dell’Università di Dresda (città sul fiume Elba) sono stati accolti dagli assessori Mantovan di Porto Viro e Crepaldi di Porto Tolle al Centro Visitatori di Porto Viro. La loro visita al Delta ha consentito un approfondimento per i loro studi su aree protette, su attività antropiche e attività economiche sostenibili per l’ambiente.

* TEATRO: NON SOLO CULTURA – [Taglio di Po]. In sala Europa la compagnia “El Tanbarello” di Bellombra ha presentato “Violassion de domicilio”, mentre la “Compagnia Instabile Tagliolese” ha presentato al Teatro “Ferrini” di Adria “Non tutti i semi vengono per nascere”. L’offerta libera, all’ingresso, verrà inviata alle popolazioni montanare colpite dal fortunale del mese scorso.

A. Bullo