//Marginalità geografica
Denatalita

Marginalità geografica

SERVIZIO DI MEDICINA INTEGRATA (I)

Calo demografico e dimezzamento della popolazione

Il territorio dei comuni di Cavarzere e Cona, collocato nella parte meridionale della città metropolitana di Venezia, occupa complessivamente una superficie di oltre kmq 200, in una zona incuneata tra le province di Rovigo e di Padova. Negli ultimi 60 anni Cavarzere e Cona hanno conosciuto un rilevante spopolamento: più che dimezzata la popolazione a Cavarzere dal ‘51 ad oggi e ridotta del 60% negli stessi anni a Cona (Tab.1).

Questo è quanto emerge dallo studio condotto per conto dei Medici di famiglia della Medicina integrata di Cavarzere e Cona da parte del Centrostudisintesi della CGIA di Mestre e presentato sabato 1° dicembre al teatro “Tullio Serafin”. Il calo demografico che nel ‘51 si è verificato in maniera drammatica dopo l’alluvione, si è però mantenuto nel tempo ed è presente tuttora: dal 2002 ad oggi Cavarzere ha subito un calo demografico dell’11% e Cona del 10% (in netta controtendenza con tutti i restanti comuni della Provincia di Venezia se si eccettua Chioggia – calo del 5% – e Venezia – calo del 4%) (Tab n°2).

L’elemento che appare più preoccupante è la diminuzione dei giovani in età di studio o prima occupazione (dai 15 ai 29 anni). Dal 2002 ad oggi la popolazione giovanile è diminuita del 5% a Cavarzere e del 7% a Cona, contro una media del 3% nel resto della città metropolitana. In aumento invece la popolazione over 65: a Cavarzere le persone di questa età sono passate dal 22% del 2002 al 29% attuale e a Cona dal 18% al 25%, sopra la media della provincia che si attesta attorno al 25% (Tab. n°3).

Le cause della flessione dei giovani e dell’invecchiamento della popolazione sono da ricercarsi nella marginalità geografica (questo territorio è fuori dalle grandi vie di comunicazione) e nella flessione del numero di imprese, in parte legato anche alla crisi che qui ha colpito negli anni passati soprattutto il campo tessile che si era ampiamente sviluppato attorno agli anni ‘80.

Dall’inizio degli anni 2000 Cavarzere non ha più l’ospedale, riconvertito in Cittadella socio-sanitaria senza possibilità di Pronto Soccorso e posti letto. Gli ospedali più vicini sono quelli di Adria e Piove di Sacco, anche se Cavarzere e Cona fanno in realtà parte dell’ASL 3 Serenissima che ha il suo ospedale di riferimento a Chioggia. È in questo contesto territoriale che, dopo l’approvazione del Piano Socio sanitario regionale 2012-2016 della regione Veneto che ha dato centralità alle medicine di gruppo integrate, i medici di famiglia di Cavarzere e Cona si sono uniti per fornire al territorio un modello di presa in carico della cronicità in grado di offrire una gamma di servizi sanitari altrimenti inesistenti o poco diffusi. La Medicina Integrata di Cavarzere e Cona denominata Medicina Futura è nata a dicembre del 2012 ed è quindi presente nel territorio da 6 anni. (1. segue)

Ornella Mancin