//Spreca rigore al 90’ e poi perde
chions-clodiense-2-1

Spreca rigore al 90’ e poi perde

Clodiense

“HARAKIRI”

Altro che zona Cesarini, d’ora in avanti i minuti finali di una partita si dovranno battezzare zona Clodiense, solo che l’ex giocatore italo-argentino il gol lo aveva realizzato a favore della propria squadra, mentre gli ultimi istanti delle partite stanno diventando un incubo per la compagine granata.

E’ accaduto anche a Chions, lembo di terra friulana che si bacia con il confine veneto, dove la Clodiense ha perso l’ennesima partita di questo difficile campionato dopo il 90’. Ma la squadra granata deve soprattutto recitare il proprio mea culpa, perché, quando era appena iniziato il recupero, ha avuto a disposizione, sullo 0-0, un calcio di rigore sciaguratamente sprecato per poi cadere nell’ultima azione degli avversari sulla magia di Dimas.

C’è chi parla di sfortuna, che certo ci ha messo lo zampino, ma non è possibile che una squadra partita con ben altre ambizioni e finita sin da subito nei bassifondi della graduatoria, non sia in grado di gestire i finali. A Chions, mister Vittadello perde subito, nella prima mezzora, due giocatori importanti nello scacchiere tattico della Clodiense, ovvero Tattini e Nappello. Pur in emergenza, la squadra di Vittadello era comunque riuscita a tenere bene il campo costruendo, soprattutto nel secondo tempo, più di una occasione da rete.

Clodiense che era anche riuscita a superare l’espulsione di Alberto Ballarin, cacciato per doppio giallo, continuando ugualmente a mettere in apprensione la retroguardia friulana. A tempo scaduto poi la grande chance per portare a casa tre punti che, tutto sommato, sarebbero pure stati meritati: Cinque viene atterrato in area e l’arbitro concede il rigore che però lo stesso attaccante, già a segno nelle prime due partite disputate, si è fatto respingere dal portiere Zonta. Oltre al danno, ecco, all’ultimo giro di orologio, la beffa, dopo che Dimas estraeva dal cilindro un gol incredibile con la palla che picchiava prima la traversa, colpiva poi il palo ed infine si infilava in porta.

Sconsolato mister Vittadello a fine partita. “E’ da un mese e mezzo che non ci gira bene. Difficile commentare una sconfitta del genere. Anche a Chions la prestazione non è mancata, ma a noi servono i punti”. E sabato, per l’ultima gara del girone di andata, arriva al “Ballarin” l’Union Feltre.

 Daniele Zennaro

(Nella foto Chioggia News24: il rigore parato da Zonta)