//Le varie attività svolte
CONI-POINT-ROVIGO

Le varie attività svolte

Coni point Rovigo

Progetti a scuola e non solo

Un anno di conferme e importanti iniziative che hanno reso nel 2018 il Coni Point tra i migliori del Veneto con una progettualità ricca per tutta la provincia. Il 2019 lo si prevede altrettanto intenso. Lucio Taschin, delegato provinciale, ne va fiero e per il 2019 rafforzerà gli interventi sportivi perché “siamo “piccoli”, ma quello che si fa lo si fa bene”. Spazio anche ai fiduciari che sono: Angelo Rossi, Nicola Fini, Raffaello Franco, Michele Veronese, Mario Tosatti, Paola Gazzi e Martial Tchouameni Ngomadji. Taschin ha poi elencato le varie progettualità e dove si sono svolte: Promozione all’educazione motoria con il progetto Sport e Scuola, sportivamente promosso da Cariparo che ha consentito di entrare in moltissime scuole trovando grande disponibilità: 459 classi, 1.200 ragazzi impegnati, 35 esperti laureati in Scienze Motorie, 3.500 ore di lezione.

Rapporto con la scuola con un confronto importante con l’Ufficio scolastico provinciale per la buona riuscita di tutti i progetti legati alla scuola. Gli Eventi. Citiamo la “Festa Young” per gli under 15; “A tutto sport”, giornata di promozione in centro storico a Rovigo, coinvolti oltre 600 giovani; “Sport Village” con l’atletica per consentire ai giovani studenti delle Primarie della città di provare in orario scolastico oltre 10 discipline sportive e a 15 società sportive di presentare gli atleti.

A novembre la tradizionale cerimonia delle benemerenze sportive con i premi Coni in cui sono stati premiati 35 sportivi. Per la prima volta a Rovigo “Sport Veneto in festa” con una manifestazione nel salone della Camera di Commercio che ha visto la presenza di 250 sportivi provenienti da tutto il Veneto e 80 riconoscimenti alla presenza delle autorità locali e regionali. Sportivamente. Qui grazie alla Cariparo ben 61 società sportive hanno beneficiato di buoni per l’acquisto di materiale sportivo da dedicare all’attività sportiva under 18. € 130.000 il contributo totale erogato. Cas.

Grazie ai Centri di Avviamento allo Sport, sono stati coinvolti 250 ragazzi al fine di ampliare il loro bagaglio sportivo con la partecipazione poi a Belluno delle fasi finali. Formazione. Parte degli sforzi del 2018 sono stati dedicati anche alla formazione, grazie alla quale si è implementata l’educazione motoria nella quasi totalità delle scuole primarie polesane. Rapporto con la scuola. Per tutto l’anno il Coni Point di Rovigo si è confrontato con l’ufficio scolastico provinciale al fine di garantire la piena riuscita di tutti i progetti legati al mondo della scuola. Rapporto con Fsn, Eps e Dsa. Attraverso confronti periodi il Coni point di Rovigo ha alimentato un costruttivo dialogo con le varie componenti dello sport polesano.

I rapporti con le federazioni, gli enti di promozione sportiva e le discipline associate sono stati intensi per tutto il 2018: in totale 5 occasioni di confronto con i delegati provinciali per condividere progetti e idee.

N.S.-LZ