//Libri n.1-2019
libri-1-19

Libri n.1-2019

mio-figlio-dice-tuttoTesta a testa con i figli

I genitori, soprattutto di ragazzi adolescenti, leggeranno volentieri questo libro, che descrive le varie modalità di dialogo o non dialogo tra genitori e figli, i tentativi e le incomprensioni, i silenzi e le ripicche. Svolto con agilità e scioltezza, si presenta con due parti. La prima descrive le varie modalità di ‘dialogo-non dialogo’ tra genitori e figli; la seconda descrive in dieci esempi alcune situazioni concrete. Il testo è impostato a domande e risposte, immaginando un dialogo tra genitore e l’autore. Alcuni suggerimenti finali circa il cambiamento di atteggiamento e anche di cuore del genitore, sintetizzano la proposta educativa.

A.B.

Osvaldo Poli, Mio figlio mi dice tutto. Dalla confidenza alla responsabilità, San Paolo, Milano 2017, pp. 144, € 12,50.

 

emdr-trauma-infantileIl trauma infantile

La sigla misteriosa del titolo indica un metodo efficace per entrare nella memoria dei bambini e liberarla, quando essa risulti ferita da un trauma causato da un evento violento e improvviso, oppure da una situazione sfavorevole persistente. I genitori coinvolti con un figlio bisognoso di un aiuto particolare, si troveranno compresi e accompagnati dalla lettura di questo libro e intraprenderanno il cammino di un’utile terapia attentamente sperimentata e chiaramente esposta.

A.B.

Elena Simonetta, EMDR, Entrare nella memorie per curare il trauma infantile, San Paolo, Milano 2018, pp. 224, € 16,00.

 

non-e-triste-veneziaSe si perde a Venezia

Parodiando il titolo di una notissima canzone di Charles Aznavour (con una significativa correzione) Francesco Erbani parla di Venezia. Passeggia per calli e campielli in sella a una bicicletta e osserva… E ricostruisce la trama intima di una delle città più celebrate al mondo arrivando alla conclusione che Venezia rischia di diventare il non luogo per antonomasia, mentre invece è profondamente autentica. Città più di altre città, un territorio unico e al tempo stesso esemplare che può costituire un modello di inclusione sociale e di progettazione urbana. Un libro questo, per farla breve, per capire che cosa si perde se si perde Venezia.

A.P.

Francesco Erbani, Non è triste Venezia, Manni Ed., Milano 2018, pp. 232, € 15,00.

 

si-salvi-chi-vuoleMonastero wi-fi

Sembra che il monastero stia tornando di moda. Non solo perché le guide turistiche ne segnalano i siti per la bellezza dell’arte e del luogo, per l’accoglienza e per i prodotti genuini. Il monastero detta una regola di vita più umana ed equilibrata. Nel contesto attuale, il monastero segna una via di riscatto dall’inciviltà imperante, dalla confusione delle città, dalla prepotenza della politica e dall’impero del vizio che domina città e piazze. Ma il monastero non è solo un luogo dove recarsi durante le vacanze estive. Il monastero è uno stile da riprodurre nelle nostre città e nelle nostre case, è un’impostazione di vita che ci fa ritrovare l’unità di noi stessi, consegnati all’unico valore che valga davvero, la presenza viva del Signore che ci ama. Ed ecco fiorire – su ispirazione del monastero – una regola di vita fatta di quattro caposaldi più uno: la parola di Dio, la preghiera, la confessione, l’Eucaristia, il digiuno, nel contesto di un’esperienza comunitaria. Questo monastero sui generis, trasportato a livello virtuale, ce lo dice Costanza Miriano, scrittrice e madre di quattro figli, che vive ben lontana dal monastero. Lo dice a modo suo, nel disbrigo di mille faccende e nell’imbroglio delle cose dimenticate e tralasciate, con un linguaggio frastagliato in mille aneddoti casalinghi, e tradotto in un’infinità di riferimenti alla vita reale. Leggere le pagine di questo libro, è come camminare dentro un torrente spumeggiante, tra sassi che sporgono e arbusti che intrigano. Il percorso risulta pieno di sorprese e di suggestioni, che invogliano all’emulazione e allo stile personale.

Angelo Busetto

Costanza Miriano, Si salvi chi vuole, Sonzogno, Venezia 2017, pp. 153, € 15,00.