//Il Delta del Po a… tavola
borghese-4-ristoranti-delta-po

Il Delta del Po a… tavola

I “4 Ristoranti” su Sky 1

Grande successo d’ascolti su Sky 1 di “4 Ristoranti” un format condotto dallo chef Alessandro Borghese. Un’ora davanti alla televisione con uno sguardo veloce sulle meraviglie del territorio e poi in maniera analitica nelle sedi dei ristoranti prescelti per la trasmissione. Il programma si è focalizzato sui ristoranti “La Palafitta” di Porto Viro, ittiturismo “In Marinetta” di Rosolina, “Osteria Arcadia” di Santa Giulia e “El Canarin” di Porto Tolle. Dopo aver finito il giro dei locali, si è conosciuto l’esito della gara. Il bonus di 5 punti è stato attribuito, per la puntata sul Delta, alla cottura e presentazione dell’anguilla. Pesce in tutti i modi e l’anguilla in particolare, perché c’era un bonus da attribuire. Poi prodotti locali, le eccellenze deltine come cozze e vongole, l’ostrica rosa o il tartufo polesano, l’anguilla e molto altro. A turno, a tavola, tre partecipanti più Borghese hanno ordinato dal menù, ricordando l’oggetto della gara. Non sono mancate le battute più o meno “galanti”, le critiche, qualcuna ascoltata anche dai proprietari, le sorprese, che qualcuno indicava nei piatti, come per dire cosa c’entra “questo nel piatto”; insomma belle gare in tutti i siti.

Dopo i voti attribuiti dai concorrenti, in cima alla classifica si trovava “In Marinetta”, seconda “Osteria Arcadia”, terzo “El Canarin” e quarta “La Palafitta”. Il bonus di Borghese da 5 punti per la miglior anguilla è stato assegnato ad “Osteria Arcadia” di Santa Giulia che, anche dopo i voti di Borghese, sale al primo posto con 105 punti e vince il premio di € 5.000 da spendere nell’attività, seguita da “In Marinetta” con 103 punti, “El Canarin” con 96 punti e infine da “La Palafitta” con 86 punti. La critica più forte nei confronti della gara è stata la mancanza del riso Igp del Delta, apparso solamente “di passaggio”: il re dei risi “Carnaroli” non è comparso nei piatti. Lino Tosini, direttore della Fondazione Ca’ Vendramin, ha ricordato che il noto personaggio spagnolo Luis Berga, ospite in Polesine, ha detto che il nostro riso era il migliore del mondo. È passato, quasi di soppiatto, solo un po’ di “riso e fasoi duri”.

L.Zanetti