//Festa di don Bosco

Festa di don Bosco

Giovedì 31 gennaio, in occasione della festa di San Giovanni Bosco, alle ore 16.30 il delegato don Rossano Zanellato SDB celebrerà una Santa Messa per l’Unione ex allievi ed ex allieve di Chioggia, nella chiesa di Maria Ausiliatrice. Apostolo dei giovani, don Bosco fu loro padre e guida alla salvezza, con il metodo della persuasione, della religiosità autentica, dell’amore teso sempre a prevenire, anziché a reprimere. Sul modello di San Francesco di Sales, il suo metodo educativo e apostolico si è ispirato alle fonti della sapienza evangelica. A tal riguardo riportiamo cosa diceva San Giovanni Bosco – in varie occasioni – ai suo “antichi alunni”: “Ma vi raccomando, miei cari figli, dovunque siate e in qualsiasi situazione vi troviate, ricordatevi che siete figli di don Bosco”; “Rimanete uniti fra di voi, aiutatevi, sostenetevi, con l’esempio e l’amicizia”; “Incoraggiate i ragazzi poveri e abbandonati, i miei prediletti”; “Fate onore, con la vostra condotta, alla casa che vi ha cresciuti con lo stesso affetto di don Bosco”; “Rimanete fedeli alla nostra santa Religione, al Papa”; “Affidatevi ogni giorno alla nostra cara Mamma Ausiliatrice che sempre, come allora, è la Signora di ogni nostra Casa, dove passeggia, accoglie e protegge tutti i miei figlioli”; “Fuggite il peccato, il nemico più grande della nostra vita, e, se vi accada la disgrazia di cadervi, rialzatevi tosto, con il Santo Sacramento della Confessione” e “Non lasciatevi condizionare dal rispetto umano, che è solo un mostro di carta pesta. Ma una cosa sola più di tutte vi raccomando: comportatevi sempre da buoni cristiani e uomini probi”. (Giorgio Aldrighetti)