//FLASH DA PORTO TOLLE n.6 – 2019

FLASH DA PORTO TOLLE n.6 – 2019

* Il Comune di Porto Tolle in occasione della Giornata nazionale contro il bullismo organizza, in sala consiliare giovedì 7 febbraio alle ore 9, un incontro con gli alunni dell’Istituto comprensivo. Interverranno Irene Finotti, testimone; dott. Giuseppe Di Majo, commissario Polizia di Stato di Porto Tolle; Maresciallo Luigi Fratoni, comandante stazione Carabinieri di Porto Tolle; per il Comando compagnia carabinieri di Adria interverrà un rappresentante. Nell’occasione avrà luogo un collegamento via Skype con il Gruppo Free Bikers in Thailandia, per uno scambio di saluti con l’Ambasciatore italiano e la comunità locale.

* Dal 4 al 9 febbraio, settimana del Banco farmaceutico nell’Isola di Ca’ Venier. Si raccolgono farmaci da banco, cioè senza ricetta medica, presso la farmacia San Giorgio di Ca’ Venier. Saranno presenti le responsabili Caritas e il parroco don Michele.

* Gran festa in casa Bellan. Nella chiesa di Ca’ Venier, durante la messa delle ore 16.30, si ricorda in modo particolare la sig.ra Elide Bellan nel giorno del suo 90° compleanno. Insieme ai 10 figli e alla corona dei famigliari, parenti e amici. Felicitazioni!

* Sabato 30 marzo prime confessioni per 11 ragazzi dell’Isola di Ca’ Venier nella chiesa di S. Anna a Pila alle ore 16.

* Domenica 17 marzo Cresime e prime Comunioni per 13 ragazzi dell’Unità pastorale dell’Isola di Ca’ Venier nella chiesa S. Giacomo di Boccasette alle ore 11.

* Incontro pubblico dell’associazione “I Calabroni” di Porto Tolle che all’agriturismo “Da Caprissio” nel corso della conviviale annuale ha presentato il bilancio dell’attività svolta nel corso del 2018. Presenti gli amministratori comunali.

* Nella manovra di fine anno, il mondo agricolo ha avuto il suo spazio. Lo evidenzia Coldiretti. Queste le misure previste: Biogas, Bonus alberi caduti, vendita diretta, bonus verde, birra, Uniemens, terreni agricoli abbandonati o incolti nel sud per 20 anni, equiparazione fiscale dei coadiuvanti ai coltivatori diretti, istituzione catasto delle produzioni frutticole italiane, piano apistico, nuove risorse per la legge Sabatini, interventi sulla Xylella. Dal 1° gennaio è scattato anche per il mondo agricolo l’obbligo della fattura elettronica.

* Sette sindaci Veneti, di cui due della provincia di Rovigo: Aldo D’Achille di San Bellino e Antonio Bombonato di Costa di Rovigo, grazie all’europarlamentare dem Damiano Zoffoli hanno visitato l’Europarlamento a Bruxelles con una visita guidata e da incontri finalizzati hanno potuto appurare quali sono le prospettive e le possibilità per i Comuni nella prossima programmazione dei fondi europei. Com’è noto nel mese di maggio si svolgeranno in tutta Europa le elezioni per il rinnovo del Parlamento. Per i sindaci sono stati tre giorni intensi e utili per convincersi sempre di più che il nostro Polesine può avere delle possibilità di crescita guardando all’Europa e alle sue grandi opportunità.

* Sono circa 25.000 i giovani che ogni anno si rivolgono a Garanzia Giovani Veneto per poter usufruire dei servizi previsti, tra orientamento, formazione e tirocinio, o per beneficiare degli incentivi all’assunzione riservati ai giovani iscritti al Programma. Lo dice il report di monitoraggio della Regione del Veneto e Veneto Lavoro. Dall’avvio del programma del 2014 sono già 131.000 i giovani tra i 15 e i 29 anni, non impegnati nello studio e inattività lavorative, che hanno aderito al programma di riorientamento o inserimento lavorativo. La maggior parte dei 75.000 giovani occupati hanno trovato lavoro con contratto a tempo determinato o in apprendistato.

* Il gruppo amici dei viaggi in Italia e nel Mondo di Porto Tolle organizza dal 24 al 30 giugno 2019 un tour in Portogallo con meta anche a Fatima oltre alle maggiori città della nazione. Per informazioni tel. al 3491278955 entro il 28/2/2019.

* Una tavola rotonda che coinvolgerà tutti, dai partiti alle associazioni, ai cittadini, si svolgerà in tempi brevi ad Adria per fare il punto della situazione del Centro Sanità di Adria dell’Ulss 5 Polesana. Lo afferma il sindaco di Adria Barbierato.

* S.O.S. medici nell’Ulss 5 Polesana. Per la carenza di medici specializzati, afferma il direttore generale Compostella, l’Azienda parte con i contratti libero professionali oltre ai concorsi ordinari e avvisi a tempo determinato per l’assunzione di 57 medici specialisti. Questa l’attuale forza dell’Ulss 5 Polesana: 3.000 dipendenti, di cui 481 medici, 26 veterinari, 51 dirigenti sanitari, 23 dirigenti tecnico professionali, circa 1300 infermieri, circa 400 operatori tecnici addetti all’assistenza (OSS), 100 riabilitatori, 50 tecnici e ispettori della prevenzione e 156 figure di tecnici specializzati, infine 263 impiegati del settore amministrativo e gestionale.

 L. Z.