//Insieme a ripulire l’argine
Il-numeroso-gruppo-di-volontari

Insieme a ripulire l’argine

TAGLIO DI PO

Nonostante la freddissima giornata ed un gelido venticello, sono stati oltre trenta i generosi volontari che hanno aderito all’appello dell’assessore all’Ambiente Alberto Fioravanti di dedicare alcune ore di tempo, di una giornata festiva, per una iniziativa ecologica molto importante: pulire una delle più esposte golene del fiume Po e lunghi tratti di argine dello stesso, a ridosso del centro urbano e di Villa Ca’ Zen.

Domenica mattina, dalle 9 alle 12.30 è stata effettuata l’operazione “Recupero e smaltimento rifiuti” facendo la pulizia di alcuni tratti dell’argine del Po di Venezia, soffermandosi principalmente presso la Golena di Ca’ Zen per pulirla dai detriti portati dal fiume nelle sue piene, e nel tratto di argine che va dall’incrocio con via Garibaldi al ponte sulla SS. Romea abbandonati da persone incivili non curanti dell’ambiente e della natura; complessivamente un’area di circa 10.000 metri quadrati ed un tratto di argine di circa 500 metri lineari.

La giornata ha visto il coinvolgimento, oltre che dell’Amministrazione Comunale, con l’assessore Fioravanti in prima persona ed un camion, della Protezione Civile locale, con il coordinatore Ivano Domenicale ed altri sei volontari, del Gruppo Podistico Avis, con sette tesserati, di un bel gruppo di camminatori sull’argine e di tanti amanti della natura e della pulizia e il decoro del nostro territorio, tra i quali la titolare di Villa Ca’ Zen Maria Adelaide Avanzo.

Il lavoro svolto è stato molto proficuo: sono stati raccolti 7 camion di rifiuti vari, oltre 250 sacchi di plastica e tantissimo altro materiale come freezer, frigoriferi, televisori, computer, ruote di autocarri ed automezzi con cerchioni e materiale ferroso vario, indumenti, bombole per il metano e tanta altra merce di qualsiasi genere, smaltiti presso l’Ecocentro Comunale, appositamente tenuto aperto con la presenza di un operatore ordinato da Ecoambiente, dove un container non è stato sufficiente a contenere tutto il materiale raccolto e molti sacchi sono stati depositati a suo esterno (altro materiale ferroso è stato portato alla Romea rottami sulla Statale Romea di Taglio di Po).

L’organizzazione dell’evento ha predisposto sull’argine un gazebo di bevande calde servite per scaldare i volontari infreddoliti per le lunghe ore esposti al freddo. “Ottima giornata, molto piacevole per la socializzazione e proficua sia per il lavoro svolto che è sotto gli occhi di tutti” – ha detto l’assessore Fioravanti. “Sarà ripetuta sicuramente nei prossimi mesi per dedicarci ad altre zone dell’argine che meritano una pulizia profonda.

In merito alle richieste da parte di alcuni cittadini di maggior pubblicità all’evento, dato che in tanti non lo conoscevano, ricordo che, nelle scorse settimane, sui giornali locali sono apparsi vari articoli in merito, in paese sono state affisse una trentina di locandine, e l’evento è stato pubblicizzato sulla pagina facebook dell’Amministrazione Comunale di Taglio di Po. E nonostante tutto questo, nell’immediato pomeriggio di domenica sono state viste delle auto portare e abbandonare rifiuti sotto il ponte della Statale Romea. Ai cittadini per bene… il commento”.

G.Dian