//Progetto “Atelier d’autore”
Atelier-d-Autore

Progetto “Atelier d’autore”

TURISMO LOCALE IN AZIONE

Per conoscere e promuovere gli ambienti caratteristici, ma anche le grandi personalità

“Un progetto che ha l’obiettivo di valorizzare il turismo a Chioggia attraverso strumenti tradizionali e innovativi e che, nel contempo, fa aumentare la professionalità delle imprese coinvolte, anche attraverso una sinergia di forze tra pubblico e privato, quale l’OGD di Chioggia (l’Organizzazione di Gestione della Destinazione) riconosciuta dalla Regione come nuovo organismo, (legge regionale 11), che si è sostituita ai vecchi IAT nell’occuparsi di accoglienza, promozione e eventi”. Così Maurizio Franceschi, direttore Confesercenti Veneto, venerdì 23 marzo scorso in municipio ha esposto in sintesi al sindaco Alessandro Ferro il progetto “Atelier d’autore”.

Il piano di lavoro, in partnership con OGD locale, coinvolgerà il Consorzio Lidi di Chioggia, l’Associazione Albergatori, l’Università Ca’ Foscari, il Comitato Veneto Proloco, l’Unione Comuni Riviera del Brenta, il consorzio Regionale Città d’Arte e la provincia di Vicenza. Hanno già aderito, ancora in fase di progettazione, 30 aziende di turismo ricettivo prevalentemente di Chioggia e della Riviera del Brenta.

Lezioni di lingua inglese e tedesco con laboratori in classe e outdoor, di multi media marketing, di comunicazione turistico-sociale e di storytelling per lo sviluppo della promozione storico geografica; tre borse di studio a cura di Ca’ Foscari su studi e analisi della domanda turistica negli ultimi anni nel nostro territorio per codificare i flussi turistici e l’offerta della destinazione; un viaggio studio a Parigi; la creazione di pacchetti turistici esperienziali, l’utilizzo di una nuova App/sito ed altro a livello digitale, queste le principali caratteristiche del progetto.

Spiega il direttore Confesercenti Veneto: “Questo piano, che costerà € 243.000, finanziato dalla Regione Veneto con il Fondo sociale europeo, ha lo scopo di fare conoscere agli operatori turistici, che poi li promuoveranno, gli ambienti antropici e luoghi naturali della città (ma anche del Veneto), i testimoni della vita, delle gesta, l’ispirazione e le opere di grandi personalità intellettuali, artistiche e storiche quali ad esempio Giovanni Dondi, Cristoforo Sabbadino, Gioseffo Zarlino, Rosalba Cariera, Giuseppe Olivi, Eleonora Duse, ecc. Permetterà di fare apprezzare anche i luoghi, le chiese, i palazzi, gli atelier di artisti di ieri e di oggi. Ma anche fare conoscere e promuovere le diverse attività culturali nonché la Marciliana e la Sagra del Pesce, rievocazione storica e tradizionale sagra di chi attualmente ci vive.

Il tutto coniugato alla balneazione e allo slow turism legato anche al ciclo turismo e all’ambiente naturale circostante”.

R.D.