//Libri n.11-2019
libri-11-2019

Libri n.11-2019

La sorpresa del primo annuncio

amore-di-cristo

Si lanciano esortazioni e proposte per rinnovare la vita cristiana, ma, al fondo, sapremmo dire che cos’è il cristianesimo? Sembra smarrita la consapevolezza di quello che è accaduto all’inizio, che ha risvegliato il cuore delle persone e le ha lanciate nella missione. All’inizio fu il kérigma, cioè l’annuncio di un fatto accaduto, sorprendente e unico: Cristo risorto da morte. Lo troviamo documentato già nel secondo capitolo degli Atti degli Apostoli, dove si racconta di Pietro uscito in piazza dopo la venuta dello Spirito Santo: egli proclamava con le parole e con la sua vita cambiata un fatto di cui era testimone. “Che cosa succede se – ad esempio – nei nostri patronati o nei campi estivi ‘ci fermiamo ancora prima di aver pronunciato il nome di Gesù?” se lo domanda Francesco Moraglia, patriarca di Venezia, in un agile libretto nel quale espone il contenuto del ‘primo annuncio’, svolgendolo nei tratti di tutto il mistero cristiano, professato nella liturgia, con riflessioni e giudizi che entrano nel merito della vita delle comunità. L’esperienza dei ‘cenacoli’ nei quali le famiglie si riuniscono periodicamente sulla parola di Dio, gli permette di sostenere un’immagine di Chiesa-comunione piuttosto che di Chiesa ‘tutta ministeriale’, che tenderebbe a favorire l’istituzionalizzazione e non la normalità della vita. L’annuncio non corre unicamente per via di parola, ma si concretizza in una esperienza vissuta attraverso testimoni viventi. Questa breve pubblicazione è un sintetico tracciato di catechesi e nello stesso tempo di riflessione spirituale.

 Angelo Busetto

Francesco Moraglia, L’amore di Cristo ci possiede. Il primo annuncio nella vita della Chiesa, Marcianum Press, Venezia 2018, pp. 80, € 7,00.

Dedicato a chi non riesce a perdonare

Piu-forte-dell-odio

Mi trovo in libreria e domando alla commessa. “Mi consigli un libro da regalare a un amico, un vero signore, che si trova ora richiuso in carcere?”. Di fronte al suo sguardo incredulo e sorpreso chiarisco che desidererei un libro piacevole da leggersi … un bel romanzo che magari racconta la storia “inventata” di un “fantastico personaggio” bastonato dalla vita, dalla società, che vive portandosi il peso di nascondersi da volti che lo giudicano, lo trattano come uno scarto della società, un “tipo” all’ultimo stadio”, irrecuperabile, demente, detenuto non si sa fino a quando … insomma un avanzo di galera dal quale stare alla larga. La commessa ha capito tutto e mi infila nelle mani “Più forte dell’odio” dicendomi: “Guardi che questo non è però un romanzo, ma una storia vera!”. È la drammatica storia di Tim Guénard che ha conosciuto fin dalla prima infanzia i pesi della vita, le percosse del padre alcolizzato, l’abbandono della madre e il rifiuto dell’amore della matrigna e dei fratellastri. Un fanciullo, un ragazzo, un giovane, un adulto che per tutta la vita si porta dentro il bruciore dell’odio e la crescita della vendetta contro il padre. È una storia (purtroppo vera) raccontata, dopo vent’anni di doloroso silenzio (dopo la morte naturale del padre), dalla stessa vittima-redenta, con un linguaggio brillante, vivace, accattivante … “vero”! Scrive l’autore nella prefazione: “Sono sopravvissuto grazie a tre sogni: uscire dal riformatorio dove ero stato messo, diventare capobanda, uccidere mio padre. Sogni che ho realizzato. Tranne il terzo. Per un pelo … Per anni è stata la fiamma della vendetta a darmi la forza di vivere”. Saranno l’incontro con un sacerdote e l’amore di una donna a cambiare radicalmente la sua vita. Un libro che contiene un grande messaggio di speranza e un forte richiamo alla forza dell’amore e del perdono. Leggo in terza pagina dallo stesso Tim: “Questo libro è dedicato a coloro la cui memoria è stata ferita, a coloro che non riescono a perdonare, a coloro che soffrono e gridano speranza”. È proprio il regalo giusto per l’amico signor M.F. chiamato dallo Stato italiano “detenuto numero…”.

d. Massimo Ballarin

Tim Guénard, Più forte dell’odio, edizioni TEA, Milano 2000 (6ª ristampa, novembre 2018), pp. 239, € 10,00.