//Documentazione sul Delta
I-soci-fondatori-della-nuova-associazione

Documentazione sul Delta

IDROVORA DI CA’ VENDRAMIN.

L’associazione CE.RI.DO.

Il Centro ricerche documentazione del Delta (Ce.Ri.Do.) nasce dall’idea di creare un centro di raccolta della documentazione cartacea e multimediale relativa alla storia del Delta del Po, con particolare riguardo ai territori generati in seguito al Taglio di Porto Viro. Grazie a istituzioni culturali già attive sul territorio, come la Fondazione Ca’ Vendramin con il Museo Regionale della Bonifica e la Fondazione Scolastica “Carlo Bocchi” di Adria ha potuto avviare nel 2016 alcuni importanti progetti di documentazione e ricerca, oltre che a raccogliere nella sede posta all’idrovora di Ca’ Vendramin, in via Veneto 38 a Taglio di Po, volumi e multimediali di varie discipline inerenti la nascita, lo sviluppo e il paesaggio del delta del Po. Al fine di permettere ulteriori sviluppi di attività già in corso e l’avvio di nuovi progetti di ricerca e documentazione relativi al Delta, il 20 dicembre scorso si è costituita l’associazione Ce.Ri.Do, dotandosi di statuto ed eleggendo gli organi di gestione, con presidente Sandra Bedetti, vice presidente Luigi Contegiacomo e segretario Lorenzo Cavallini. Durante la prima riunione dell’associazione, che si è tenuta il 24 gennaio presso la sede del Parco del Delta, sono stati illustrati i progetti che la nuova associazione intende attuare. Il direttore del Parco, Maurizio Dissegna, ha dato il saluto di benvenuto al Ce.Ri.Do, sottolineando l’utilità della nuova associazione, impegnata nella ricerca sul popolamento nelle giovani terre del Delta generatosi dopo il Taglio di Porto Viro, perché questo territorio è entrato recentemente nella lista Unesco come patrimonio della biosfera, non solo quale eccellenza dal punto di vista naturalistico ma anche per la sua valenza dal punto di vista storico e sociale. Nell’incontro si è ribadito che l’obiettivo principale di Ce.Ri.Do è la valorizzazione del delta del Po dal punto di vista paesaggistico, turistico, economico, culturale, con particolare attenzione alla sua antropizzazione nel tempo. Su tale tema è stata avviata una raccolta di pubblicazioni, mappe, fotografie e Dvd e sono in programma iniziative di collaborazione con le scuole del Delta. Attività avviate da Ce.Ri.Do: i progetti di divulgazione avviati fin dall’apertura del Centro il 10 dicembre 2016 presso l’idrovora di Ca’ Vendramin, dove nelle sale del Museo della Bonifica è stata inaugurata la mostra “Giovani terre contese: tre secoli di fortificazioni nel delta del Po” che è stata in seguito ospitata in varie sedi: Padova, Rovigo, Adria, Ferrara, Sinalunga, oltre che nei principali paesi del Delta; il 9 giugno 2018 nella stessa sede di Ca’ Vendramin è stata inaugurata la mostra “Cronaca di una grande impresa: Antonio Zecchettin e la bonifica dell’Isola di Ariano” a cura della Fondazione Ca’ Vendramin. Un ricco programma per il 2019. Sono in atto progetti di ricerca sulla “colonizzazione”, a partire da quella veneziana, prima e dopo il Taglio di Porto Viro. In collaborazione con alcuni istituti scolastici del Delta è stata avviata una raccolta di tutta la cartografia relativa al territorio polesano conservata e digitalizzata online, prendendo contatto con Archivi di Stato e con l’Accademia dei Concordi al fine di reperire copie in formato digitale di cartografie storiche del territorio del Delta. Si prevede di stendere un protocollo d’intesa con l’Accademia dei Concordi di Rovigo al fine di realizzare nel triennio 2019-2021 alcune attività promozionali e culturali in grado di diffondere la conoscenza del delta del Po nelle sue varie declinazioni (arti, storia, archeologia, territorio, economia, tradizioni popolari, dialetto, memoria orale e scritta) e di estendere a tutto il territorio provinciale l’interesse per questo particolare territorio. Si prevede un ricco programma d’iniziative per i prossimi mesi: una giornata di studio dedicata alla presentazione dei progetti in essere per la conoscenza e la promozione del Delta; un convegno nazionale sul tema “Polesine officina delle acque”; una rassegna di filmati particolarmente significativi per conoscere il Delta, la sua storia e il suo paesaggio. Il Ce.Ri.Do intende operare come associazione aperta a nuovi soci che comprendano e apprezzino l’importanza del Delta dal punto di vista storico e sociale e si impegna a collaborare con gli enti e le associazioni attivi nel territorio al fine di concretizzare le attività proposte e nello spirito di sostegno e collaborazione.

 Giannino Dian

Nella foto: I soci fondatori della nuova associazione storico-culturale CE.RI.DO.