//Borsa di studio a Dorothy
Borsa-di-studio

Borsa di studio a Dorothy

PORTO TOLLE

In memoria di roberta guarniero

Una cerimonia molto suggestiva quella della consegna della borsa di studio intitolata a Roberta Guarniero, giovane avvocato di Porto Tolle morta il 31 agosto 2001 a 28 anni. L’evento si è svolto nella sala della musica ed è stato organizzato dai genitori di Roberta, Graziella Marangon e Roberto Guarniero, dal sindaco Roberto Pizzoli e dal vice sindaco Silvana Mantovani, con la collaborazione di Layla Marangoni, presidente della Società Corale Adriese. La borsa di studio quest’anno è andata a Dorothy Berti, 28 anni, di Taglio di Po. Si è laureata in Giurisprudenza il 23 marzo 2016 all’università di Ferrara con una tesi in Sociologia del Diritto intitolata “Il dibattito giuridico in tema di prostituzione”. Dal 13 aprile dello stesso anno è iscritta, come praticante avvocato, all’Ordine degli avvocati di Rovigo. Ha fatto la pratica forense allo studio legale di Sandra Passadore di Adria. Ha collaborato con gli studi legali Tommaso Rossi di Rosolina e Giada Pezzolato di Porto Viro. In questi giorni sta iniziando un nuovo lavoro a Vicenza come operatore legale di una società. È appassionata di Diritto penale e sta aspettando gli esiti degli esami di Stato per diventare avvocato. In prima fila il sindaco Pizzoli, il vice sindaco Mantovani, l’assessore Tania Bertaggia, la consigliera Jessica Finotti. Erano presenti, inoltre, il fratello di Roberta, Stefano, la moglie e la figlia Carola Roberta. “Il 20 marzo 1998 è stato il giorno più felice della vita di mia figlia – queste le parole della mamma Graziella -. Un momento di orgoglio perché si era laureata in Giurisprudenza. Quando è morta in quel tragico incidente abbiamo deciso di indire una borsa di studio per giovani laureati che si sono distinti nella carriera accademica. Sono sicura che oggi Roberta è felice come quel giorno del 1998”. Ha poi invitato sul palco alcuni avvocati presenti alla cerimonia che in questi anni hanno ricevuto la borsa di studio, tra quali Lara Santin, Laura Salmi, Elena Marchesini, Tania Bertaggia e Alessia Zanellati. Ha donato loro una rosa blu. Inoltre erano presenti i famigliari di altri avvocati premiati negli anni che per motivi personali non hanno potuto presenziare: Jessica Banin, Cristian Finotti e Roberta Garbi. Durante la cerimonia si è esibita la Società Corale Adriese, guidata dal maestro Massimo Siviero. Stefania Masiero ha suonato al pianoforte; ha presentato gli artisti Emanuele Bongiorno. Tra i solisti si sono esibiti il soprano Patrizia Mazzucato, il tenore Sergio Pattaro e il baritono Massimo Siviero. La corista Susanna Pozzati ha letto delle poesie. La presidente Layla Marangoni ha ricordato di avere conosciuto la storia di Roberta Guarniero otto anni fa dai genitori Graziella a Roberto. “Solo loro hanno avuto questa forza di ricordarla senza tristezza – ha detto -. E tengono vivo il suo ricordo con tanto coraggio”.  

Barbara Braghin