//In caso di emergenze

In caso di emergenze

Squilli in simultanea venerdì 12 aprile in tutte le case di Chioggia e frazioni. L’Amministrazione ha voluto testare il nuovo servizio “Alert system” con una telefonata zero effettuata poco dopo le 13 su quasi 5.000 utenze. Il sistema consente di avvisare nello stesso momento tutti i titolari di numeri fissi (presenti nella banca data pubblica) e tutti i titolari di mobili che si sono iscritti al servizio, per mettere al corrente di situazioni di emergenza (meteo, strade chiuse, lavori eccezionali, interruzione di servizi). Il servizio è già in uso in 1.500 comuni in tutta Italia, nella provincia di Venezia Chioggia fa da apripista. Poco dopo le 13 di venerdì hanno suonato 4.825 telefoni. Dall’altra parte del filo la voce del sindaco Alessandro Ferro che spiegava in cosa consiste il nuovo servizio con un messaggio preregistrato di 52 secondi. «Salve sono Alessandro Ferro sindaco del comune di Chioggia» si udiva alzando la cornetta, «questo è un messaggio registrato e la prego di ascoltare. Con questa telefonata avvisiamo che nel nostro territorio è attivo un servizio di comunicazione tra il Comune e i propri cittadini, per dare informazioni riguardanti allerte meteo, interruzioni stradali, maree eccezionali, disservizi importanti come la chiusura delle scuole. Pertanto ogniqualvolta riceverà dal Comune una chiamata, la prego di non riagganciare, ma di ascoltare il messaggio. Può ricevere informazioni anche sul cellulare o su altri numeri fissi, basta iscriversi sul sito web del Comune o scaricare l’applicazione Alert system». Il 70% delle telefonate effettuate (3.397) è andato a buon fine. Per ciascun numero del database vengono effettuati tre tentativi. Per molti ascoltare la voce del sindaco è stata una vera sorpresa e qualcuno ha pensato anche a uno scherzo. Alle 15 è stato fatto un ultimo tentativo con i 1.428 residenti che non avevano risposto alle 13, raggiungendo un ulteriore 11%. «Alert system risponde all’esigenza di doversi mettere in contatto velocemente con i propri residenti», spiega Ferro, «Una volta acquisita l’allerta, l’Amministrazione valuta la necessità e poi dirama la comunicazione. Il tutto in stretta collaborazione con il comando di polizia locale e con il servizio di Protezione civile. Raccomando di iscriversi e di monitorare anche la app sul cellulare, dove sono presenti le ultime notifiche e anche la mappa, numeri utili e link al portale istituzionale del Comune». Ci si può iscrivere dall’home page del sito del Comune (www.chioggia.org), tramite l’app scaricabile sugli smartphone o contattando il numero verde gratuito 800 180028 per chi ha modelli di cellulari vecchi.
Elisabetta Boscolo Anzoletti