//ColoriAmo… Io artista

ColoriAmo… Io artista

Cari lettori, questa settimana vi propongo la bellissima esperienza vissuta dai bimbi della Scuola dell’Infanzia “Madre Teresa di Calcutta” di Sottomarina, in questo mese di aprile. Per loro, l’anno scolastico si è svolto all’insegna del colore (come evidenzia il titolo della programmazione annuale “ColoriAmo… Io artista”) e va da sé che sarà stata una gioia per gli occhi e per il cuore dei piccoli alunni prendere parte alle molte attività proposte dalle insegnanti. Ho avuto l’opportunità di stare un po’ insieme a loro, il giorno in cui Enrico Marchesan si è recato a scuola per aiutarli a dipingere delle bellissime vele. Enrico, che sa raccontare e recitare oltre che dipingere, ha anche presentato il libro “Piero delle vele” (che parla per l’appunto di un ragazzo di 13 anni abile nel dipingere le vele) e i bimbi di tutte le età lo hanno ascoltato con molto interesse, mentre ne leggeva alcune parti. L’atrio della scuola era ornato, per l’occasione, da vele dipinte dall’artista: una, raffigurante Madre Teresa, l’ha poi lasciata in dono alla scuola che porta il nome della Santa. Facevano bella mostra anche un “casson”, ornato da un’immagine sacra davanti alla quale pregare, con dentro gli abiti tipici dei pescatori di una volta, e una “tolèla” (tavoletta votiva). Gli sguardi gioiosi dei bimbi completavano l’opera! Vi assicuro che è stata una gioia anche per i miei occhi vedere i piccoli artisti di 5 anni che, aiutati dalle insegnanti e da Enrico, dipingevano con cura le otto vele (una per sezione) precedentemente preparate dall’artista-educatore. È stato bello anche conversare un po’ con loro che avevano un sacco di cose da dire. Come ben si sa, i bambini amano esprimere in mille modi la loro creatività, e il disegno e la pittura sono attività che si prestano benissimo a questo scopo. Come hanno sottolineato le insegnanti, l’uso del colore è un mezzo educativo che permette anche di cogliere il mondo profondo dei bambini che, spontanei come sono, lasciano anche trapelare le loro emozioni. Per non parlare, poi, della possibilità che, attraverso l’osservazione dei colori, si ha di conoscere la realtà circostante e di intervenire per migliorarla. Concludo il racconto di questa bella esperienza invitandovi tutti (senza limiti di età) a dare spazio alla creatività che è presente in ciascuno di noi, dedicandole ogni giorno un po’ di tempo. Sicuramente l’uso del colore vi sarà d’aiuto in questa gioiosa avventura!
Alfreda Rosteghin