//Cosa capita nel cervello quando si deve decidere?
Stadtmueller_Godehart

Cosa capita nel cervello quando si deve decidere?

Dibattito scientifico pubblico allo IUSVE

Godehard Stadtmueller, specialista e ricercatore, a confronto con il pubblico il 2 maggio all’università salesiana di Mestre

“Si decide con la ragione analitica o con l’intuizione?”. Cioè con la testa o con il cuore? A questa domanda risponderà Godehard Stadtmueller, psicoterapeuta specialista e ricercatore, con una conferenza e dibattito pubblico, il 2 maggio prossimo, ore 18, alla Università salesiana Iusve di Mestre. 

G. Stadtmueller, nella sua venuta in Italia è ospite della Fondazione Progetto Uomo di Belluno, che organizza l’evento, e intende offrire a specialisti e non una grande occasione per conoscere come funzionano mente e cervello quando si tratta di soppesare le scelte e prendere decisioni.

Inutile dire che oggi c’è grande difficoltà a prendere decisioni, specie da parte dei giovani. Essi hanno infinite opportunità di scelta, ma non hanno chiaro gli obiettivi, né quanto può ritornare piacevole e utile quando le decisioni sono prese e vengono i risultati. In particolare è problematico l’impegno per mete a lunga distanza, quali lavoro e professione, fare coppia e matrimonio, attuare i cambiamenti per migliorare la salute come lo stato interiore. Non si dà benessere senza decisioni. Si può fare tutto ciò che si vuole (libertà) però non tutto ciò che si vuole si può fare (la libertà trova dei limiti).

G. Stadtmueller, medico e psichiatra, è specialista in neurologia, psichiatria e psicoterapia e si è dedicato da molto tempo alla medicina psicosomatica, che in Germania è molto avanzata nelle ricerche. Nella “psicoterapia emozionale” si è formato comunque in Italia, presso il dr. Carlo Kreiner di Brescia (fondatore e già presidente della Società italiana di psicoterapia emozionale), ed è associato alla società europea di Bonding Psychotherapy, di cui ha tra l’altro curato l’ammissione all’albo delle discipline psicoterapeutiche. 

L’incontro, di livello molto alto e con finalità concrete e pratiche, è aperto al pubblico e del tutto gratuito.

Mentre Stadtmueller, dal 3 al 5 maggio sarà a Pralongo di Zoldo, nella casa per ferie in via S. Andrea 2, per applicare le conoscenze e le tecniche terapeutiche per sostenere spunti di decisione e libertà, basati sull’energia delle emozioni. Per questo  gruppo speciale serve iscrizione e ammissione.

Per informazioni e iscrizioni info@ceisbelluno.org oppure info@fondazioneprogettouomo.it oppure tel. 0437.950909 o tel. 393 0290905.