//Salvezza rinviata
clodiense-chions-1 a 1

Salvezza rinviata

Clodiense

La Clodiense non sfrutta il match point casalingo contro il Chions e si giocherà tutte le chance salvezza sul campo del Feltre. I granata non vanno oltre l’1-1, contro una squadra non trascendentale ma che ha fatto dell’umiltà la sua arma vincente, quindi dovranno cercare fuori casa almeno quel punto indispensabile per tagliare il traguardo. Solo che il calendario dice che si dovrà fare punti in quel di Feltre che ha conteso fino all’ultimo la promozione all’Arzignano. Certo ora che i vicentini hanno vinto il campionato, ai bellunesi non rimane che il traguardo effimero del secondo posto ed è per questo che fare risultato in quel di Feltre è difficile ma non impossibile. Nel frattempo anche le altre dovranno cercare punti su campi più o meno difficili. Contro il Chions non è stata una bella partita. Troppa tensione, troppo nervosismo che, specialmente nel secondo tempo, ha generato parecchie confusione. Vittadello ritrova Martino, che torna dopo la squalifica, ma non può schierare Djuric, alle prese con una contrattura. Il Chions risponde con un trequartista dietro le due punte Dimas e Urbanetto. Avvio arrembante del Chions che si fa subito vedere con una punizione che termina sul fondo di Dimas (2’) che poi, al 5’, lancia Urbanetto in porta con Camerlengo costretto al miracolo per deviare in corner. Dal successivo angolo Dal Compare, quasi casualmente, sul secondo palo, alza una palombella che beffa il portiere lagunare. La Clodiense si riorganizza e si getta alla ricerca del pari che arriva al 18’: Erman ruba palla a centrocampo e lancia Nappello che ubriaca mezza difesa friulana e dal limite spara una rasoterra che cozza sul palo e finisce in rete. I granata insistono ed al 36’ arriva l’occasione più bella: Martino vince un rimpallo in area, arriva sul fondo e serve l’accorrente Fioretti che alza da ottima posizione. Ancora Nappello pericoloso al 42’ con una staffilata dalla distanza che Zonta manda in corner. Nella ripresa è ancora il Chions a partire meglio. Dimas esalta le doti di Camerlengo al 1’ e poi al 5’ calcia un diagonale che sfiora il palo. Nappello si fa male e per la Clodiense si spegne la luce. Vittadello prova ad inserire tutto quello che ha a disposizione, ma la gara non si sblocca più. Al fischio finale il Chions festeggia pensando di essere salvo, ma negli spogliatoi arriva la notizia della vittoria del Levico e la festa viene rimandata.    

 Daniele Zennaro