//Scardovari in promozione
Zuccarin

Scardovari in promozione

CALCIO PORTOTOLLESE

Prima di altre notizie, un posto preminente se lo merita Fabrizio Zuccarin (nella foto) 57 anni, Maestro del Lavoro, allenatore dello Scardovari calcio che ha portato la sua squadra in Promozione al termine di un campionato da incorniciare sotto tutti i punti di vista. E di questo andrà fiero il presidente della società gialloblù Stefano Pandora che nella prossima assemblea sociale non farà fatica a riconoscere a Zuccarin il suo grande ruolo in questi risultati che vanno a rimpinguare dal 1963 l’attività della società per molto tempo guidata dal cav. Mario Rosestolato ora presidente onorario.

I complimenti non si contano anche se dopo la bella vittoria in campionato, abbiamo registrato due fatti…negativi: sconfitta in finale del Trofeo regionale di Prima categoria e poi nei quarti di finale della Coppa Veneto. Avete mollato?

Tanti complimenti sì e vanno divisi per tutti. Poi le due sconfitte fanno sicuramente male. Ma magari che ogni anno si arrivasse a giocare queste finali: vorrebbe dire esserci, che non è per tutti.

Allora guardiamo al futuro. A settembre 2019 il via al campionato di Promozione, con questa squadra?

La mia volontà è di restare aspetto solo l’ufficialità della società, ci dobbiamo chiarire in qualcosa ma nulla di trascendentale e parleremo dei giocatori. 

Con quei numeri del campionato, si può parlare di qualche lacuna? 

Che dire. Era da molto che lo Scardovari facesse parlare così tanto. Allora godiamoci il momento almeno fino a luglio. Grandi numeri? Si e poche lacune in campo. Abbiamo anche migliorato molto sul comportamento e la professionalità.

Oltre al sostegno degli sportivi deltini, anche la stampa ha lavorato molto per la squadra… Ma vi è…scappato Vendemmiati.

Sì, quest’anno si è parlato molto in positivo e questo aiuta. Vendemmiati come giocatore ha salutato tutti ma sicuramente resterà in società con un ruolo importante. Con me ha vinto 3 campionati: uno di Prima categoria, uno di Promozione e uno di Eccellenza, che posso dire di più.

Farà delle richieste ulteriori alla società per il prossimo campionato? I suoi collaboratori le hanno segnalato qualche nome?

Ogni anno si cerca di migliorare, ma lo ripeto questo gruppo è già forte. Cambieremo il meno possibile e poi ricordiamoci che ci sono 3 giovani obbligatori da far giocare così da apportare qualche variante. Al momento è ancora presto, non ci siamo ancora riposati dopo il campionato e le finali di Coppa.

Se questa è la strada, fra tre anni vedremo lo Scardovari tra il calcio importante e dica pure qualcosa agli sportivi che quest’anno hanno seguito alla grande la loro squadra e anche con qualche critica non sui risultati.

Secondo me lo Scardovari è già importante nel panorama calcistico deltino e veneto Si ricordino tutti che comunque lo Scardovari sarà protagonista. Come? Coi numeri e con le persone e i giocatori che abbiamo. Qualcuno ci ha anche criticato, e ci sta pure, ma ora non lo possono più fare e allora avanti tutta con il nostro progetto. Una cosa però la voglio dire ai tifosi: che molto spesso confondono e confrontano noi dilettanti coi professionisti. Spesso e volentieri lavoriamo al sabato e pure la domenica mattina e qualcuno addirittura di sera.

L. Z.