//Dalla Romea a Isola Verde
Romea-manutenzione-del-ponte-sul-Brenta-681x383

Dalla Romea a Isola Verde

La svolta a sinistra sarà interdetta solo per 10 giorni (fino al 22 giugno)

È mai pensabile che si possa chiudere per lavori stradali l’accesso principale ad Isola Verde proprio nei mesi estivi? Sembra proprio di si! Con l’ordinanza n. 97/2019/VE di venerdì 7 giugno Anas ha comunicato l’inizio, dalle ore 17 di lunedì 10 giugno fino al 12 agosto prossimo, dei lavori di manutenzione straordinaria del ponte sul fiume Brenta. Il tratto interessato dal restringimento della carreggiata va dal km 84+916 al km 85+125 della Strada Statale 309 “Romea”. Si! Proprio lo svincolo dopo il ponte sul fiume Brenta. La stessa mattina di lunedì l’assessore ai Lavori Pubblici Alessandra Penzo si è recata a Mestre, presso la sede di Anas, per discutere con urgenza dell’ordinanza che interdice per due mesi uno dei due accessi, il principale e più agibile, alle spiagge delle foci del Brenta, di Isola Verde e Isamar. Non resta che l’accesso alla vecchia Romea, una strada stretta, tortuosa, dove specie nel tratto nei pressi dell’idrovora due macchine che viaggiano in senso contrario fanno difficoltà ad incrociarsi. Immaginarsi cosa succederà in questi due mesi dove su di una strada appena sufficiente a supportare il turismo lento e qualche ciclomotore, soprattutto la domenica nelle ore di punta si riverserà tutto il traffico della zona. Sembra proprio si voglia apposta ricercare l’incidente! “Nell’ordinanza Anas ha previsto di inibire, per ben due mesi, la svolta a sinistra per raggiungere Ca’ Lino e Isola Verde da chi proviene da Venezia. – Spiega l’Assessore Alessandra Penzo, – oggi all’incontro ad Anas abbiamo chiesto che sia immediatamente rivista la modalità di intervento per la ristrutturazione del ponte sul Brenta, arretrando, ad esempio, con il cantiere di una cinquantina di metri, al fine di consentire ugualmente la svolta. Nessuno mette in discussione la necessità di un intervento di riqualificazione dell’infrastruttura, atteso da tempo, ma è altrettanto fondamentale che turisti, residenti e attività balneari non subiscano questo enorme disagio in piena stagione turistica. Attendiamo una risposta da Anas nelle prossime ore, a seguito delle loro verifiche con l’impresa che eseguirà i lavori”. Lo stesso lunedì, a stretto giro di posta elettronica, nel pomeriggio, Anas ha comunicato al Comune che, al fine di limitare il più possibile i disagi alla cittadinanza, “per ragioni di spazio di lavoro nel cantiere, la svolta per chi proviene in direzione Venezia-Ravenna sarà interdetta per una decina di giorni in totale. La svolta dovrebbe quindi tornare possibile per il fine settimana di sabato 22/domenica 23 giugno”.

 R. D.