//BREVI DAL DELTA n.27-2019

BREVI DAL DELTA n.27-2019

* PANE, SANGUE, BIRRA: UN’ESTATE VERAMENTE MOVIMENTATA – [Loreo]. Dopo la grande festa del Pane, durante la quale c’è stato anche il convegno medico sull’importanza e la necessità di promuovere la donazione del Sangue (e del cordone ombelicale), nel fine della scorsa settimana sotto i portici si sono visti girare boccali spumeggianti di Birra, mentre band musicali allietavano le serate. I birrifici artigianali selezionati sono stati nove.

* IL VIA ALLA POSA DELLA RAMPA – [Rosolina]. Più volte, in questi anni, abbiamo riportato la richiesta di Umberto Tommasi, che a nome dei cittadini chiedeva all’Amministrazione comunale di realizzare una rampa per consentire ai disabili di entrare nel palazzo comunale. Al momento che leggerete questa notizia, sarà stato già avviato il sorteggio pubblico per l’affidamento di questo (e anche di altri importanti lavori), per una spesa che si aggira sui 90 mila euro.

* PAESAGGIO COME IL DESERTO DEL SAHARA – [Porto Caleri]. La cantante siciliana Marcella Bella, con una troupe cinematografica, ha voluto realizzare un videoclip nel nostro territorio. La zona scelta ha tutte le caratteristiche di una selvaggia oasi desertica. Particolarmente contento di questa iniziativa il sindaco, Franco Vidale, che tiene a sottolineare come la siciliana Marcella apprezzi il nostro territorio, lo pubblicizzi e lo faccia conoscere con la sua musica.

* CENTRALE ELETTRICA: SI CHIUDE UN’EPOCA – [Polesine Camerini]. Da quel camino non uscirà più fumo nero. L’Enel ha definitivamente ceduto la centrale elettrica alla Human Company, il cui progetto è molto chiaro: “Dall’energia al turismo: la nuova vita dell’ex centrale elettrica”. Ora si tratta di appianare e risolvere tutti i problemi esistenti e affrontare il futuro in modo concorde. E proprio a questo proposito i capigruppo comunali stanno concordando la stesura di un progetto da votare compatti e all’unanimità.

* FERMI TUTTI! VARO DAI CANTIERI VISENTINI – [Porto Levante]. Nel pomeriggio di sabato scorso dai cantieri Navali Visentini è stata varata la “Ro/ Ro MARIE CURIE”. Per le sue notevoli dimensioni, e per poter consentire il suo traino ad opera di due rimorchiatori, si è provveduto ad avvisare con largo anticipo il divieto sia di transito ai natanti, sia il loro attracco in zone ristrette. Nota: Il varo continuo di nuove navi, conferma che c’è lavoro. E questo fa bene a tutti!

* IL DELTA È SOLO POLESANO – [Delta]. L’Emilia Romagna, partita con grande anticipo decenni or sono, si è auto-aggiudicata una (inesistente) gran parte del Parco del Delta del Po, giustificando questa sua scelta con il Po di Volano. Ora il Polesine comincia a opporsi a questa prevaricazione contestando che il Po di Volano è un semplicissimo canale. Inoltre è ben evidente che oltre il Po di Goro (cioè Emilia Romagna) non scorre e non sfocia in mare un qualsiasi ramo del Po.

* COLLEGAMENTO DI DUE SPONDE DEL DELTA – [Delta]. I turisti che da nord, a piedi o in bici, “costeggiano” il mare lungo via delle Valli, giunti al Po di Levante erano costretti a rientrare fino alla Romea per poi puntare di nuovo al mare. In tutto, una inutile ventina di chilometri. Ora le cose sono cambiate: grazie agli assessori Valeria Mantovan (Porto Viro) e Anna Frasson (Rosolina) e al Consorzio per lo Sviluppo, con una telefonata si chiama il traghetto che provvede a transitare i richiedenti da una riva all’altra.

* CULTURA: LIBRI NEI TEATRI NATURALI – [Barricata]. L’assessore alla Cultura, Silvana Mantovani, con una punta di orgoglio, ha annunciato l’avvio degli eventi culturali in quei teatri naturali che “sono le nostre spiagge”. Al Soleluna, bagno di Barricata, Pietro Tessarin (addetto stampa del Teatro “La Fenice” di Venezia) ha presentato il suo libro “Il mito e il sacro di Richard Wagner. Sacrificio e redenzione nell’Opera d’arte totale” – Edizioni Feltrinelli.

A. Bullo