//BREVI DA CAVARZERE n.28 – 2019

BREVI DA CAVARZERE n.28 – 2019

* POLITICA – Antonio Ronchi, esponente di Fratelli d’Italia, ha criticato la giunta Tommasi sulla questione del verde pubblico e delle buche che costellano le strade cittadine che, a causa della mancata manutenzione, costituiscono anche un problema per la sicurezza del traffico. Facendo osservare, tra l’altro, che il mancato taglio dell’erba alta, in tante sono abbandonate a se stesse, alimenta il pericolo del prolificarsi delle zanzare. Sollecitando anche la ripresa del problema della fusione di Cavarzere con Cona, e magari anche con Chioggia, per rilanciare la ripresa socio-economica del paese.

* PITTURA – “Delta: colori e luci”: questo il titolo di una mostra che il pittore Silvio Zago, assieme al fotografo Roni Gnan, ha allestito nella sala Cordella di Adria, e conclusasi con successo il 5 luglio scorso. 

* TROFEO FIDES POLESANA – Il gruppo di volontariato della parrocchia di Ca’ Emo ha organizzato per i giovani pescatori adriesi e dei paesi limitrofi (dai 5 ai 17 anni) la 29esima edizione del trofeo Fidel polesana. La manifestazione, con ben 40 partecipanti, è in programma per sabato 13 luglio sul canale Valdentro. 

* PETTORAZZA – Anche quest’anno a Pettorazza Grimani ha preso avvio la rassegna “Appuntamenti… in corte”, con una serata dedicata alla commedia dialettale, della compagnia teatrale “Attori per caso” di Pegolotte di Cona. Un pubblico numeroso ha assistito allo spettacolo, al termine del quale è stata offerta a tutti i presenti la degustazione dei prodotti locali.

* CHIUSURA EDICOLA – Dopo quella di corso Europa di Corinna Ferrarese, anche l’edicola di via dei Martiri di Cavarzere (la più vecchia del paese) è stata chiusa nei giorni scorsi dal titolare Ferruccio Sattin. Motivo: la vendita di giornali e riviste non è più redditizia per pagare le spese di gestione. Le edicole rimaste a Cavarzere attualmente sono quelle di corso Matteotti, di via Pescheria e di San Giuseppe. 

* DECEDUTO ROMANO MANFRIN – È venuto a mancare martedì 25 giugno l’architetto Romano Manfrin di Cona, storico presidente di Federcaccia locale e da oltre un decennio anche di Chioggia, Cavarzere e Cona. Aveva solo 62 anni ma soffriva di cuore, e l’ultima crisi gli è stata fatale. Esercitava la libera professione ed era stato anche responsabile dell’ufficio tecnico comunale col sindaco Lazzarotto. I funerali, molto partecipati da autorità, colleghi, amici e conoscenti di ogni ceto, si sono svolti nella chiesa parrocchiale di Cona, la mattina di sabato 29 giugno. Ai familiari le nostre sincere condoglianze per la triste dipartita.

* ADDIO A MAMMA LUCIANA – Nel duomo di San Mauro di Cavarzere, nel pomeriggio di mercoledì 3 luglio, sono state tributate solenni onoranze funebri Luciana Pavanello in Ferrati, 87 anni, spentasi lunedì 1° luglio al nosocomio di Adria: stroncata, dopo qualche giorno di ricovero, da un improvviso e inaspettato male che non perdona. Originaria di Boscochiaro, era figlia dello storico del luogo Serafino Pavanello, sposata con il maestro Valentino Ferrati. Il rito funebre è stato concelebrato dal canossiano padre Angelico Merlin e dall’arciprete mons. Achille De Benetti. Rolando Ferrarese, nostro collaboratore di Cavarzere, nipote del maestro Ferrati dice: “Mia zia Luciana, che ammiravo per la sua grande bontà e cordialità, aperta a tutti, era una donna di nobili sentimenti cristiani, come il marito; manifestava un senso religioso e sacrale per la sua famiglia: una affettività, un intenso amore che la vita opulenta dei nostri giorni sembra avere di molto attenuato o voler cancellare tra i più cari ricordi del nostro passato…”.

R. F.