//Rete di territori virtuosi
Carta-Europea-del-Turismo

Rete di territori virtuosi

Delta del Po

Riserva di Biosfera MaB Unesco

Si è riunito martedì 9 luglio il Gruppo di Coordinamento del Delta del Po Riserva di Biosfera MaB Unesco presso il Castello della Mesola, provincia di Ferrara. L’occasione è stata propizia per l’approvazione della candidatura alla Carta Europea del Turismo Sostenibile e la presentazione del relativo Piano d’azione che include progetti dei Parchi, della Ogd Po e suo Delta, dei Comuni, dei Gal Delta Po e Delta 2000, oltre che a quelli di alcuni privati e associazioni. Si tratta di una nuova e ghiotta opportunità per il Delta di entrare a far parte di una rete di virtuosi territori europei in sintonia con gli obiettivi della Riserva di Biosfera, un’area dedicata ad un turismo di qualità e ad uno sviluppo sostenibile. Presenti in sala i comuni veneti di Adria, Ariano nel Polesine, Loreo, Rosolina, Porto Tolle, Porto Viro. Erano assenti e non si è capito il motivo, i comuni di Corbola, Papozze e Taglio di Po. La discussione è stata molto partecipata ed anche animata; sono stati ripresi argomenti che avevano rallentato la decisione (pozzi attivi per l’estrazione del gas metano sulla costa emiliano romagnola, approvati dalla Regione Emilia Romagna, mentre non sono stati autorizzati dalla Regione Veneto). La candidatura che riguarda tutti i comuni dei due Parchi del Delta del Po è stata votata positivamente all’unanimità dalla platea e sarà presentata ufficialmente entro i termini stabiliti, dopo molte incertezze da parte di alcuni comuni polesani, da Federparchi per il Ministero dell’Ambiente a Europarc, ente certificatore europeo.

Giannino Dian