//La Madonna dell’Apparizione
santuario-Apparizione-Pellestrina

La Madonna dell’Apparizione

PELLESTRINA

Il 4 agosto l’importante ricorrenza nell’isola.

Il programma dei festeggiamenti

Domenica 4 agosto gli abitanti dell’isola di Pellestrina onoreranno, ancora una volta – specie nella Santa Messa solenne delle ore 10.30 nel santuario dell’Apparizione – Maria, Madre di Dio e Madre nostra. Le cronache narrano, a tal riguardo, che proprio il 4 agosto 1716, un ragazzo di nome Natalino Scarpa di Zuanne detto dei Muti, mentre si recava di primo mattino alla chiesa parrocchiale di Ognissanti – nell’isola di Pellestrina – di certo non avrebbe fatto caso a quella vecchia “Signora” accanto all’oratorio dei Santi Vito e Modesto, se questa non lo avesse chiamato, facendogli cenno con la mano di avvicinarsi. Quel giorno era un martedì e la “Signora”, vestita con un abito azzurro, seminato di stelle rosse che le arrivava fino ai piedi e con il capo coperto da un velo bianco, avvicinando a sé per un braccio Natalino, gli disse: “Vien qua fio. Va dal pievàn e dighe ch’el faza celebrar delle messe per l’aneme del purgatorio, se volemo aver vittoria. Portame la resposta, e tel digo a ti perché ti xe degno”. Il ragazzino annuì con la testa e fece proprio come la donna gli aveva detto. Andò dal “pievàn” (il parroco) e riferì il tutto. Era il periodo della guerra contro i Turchi, che proprio in quei tempi sembravano aver la meglio sulla flotta veneziana e sugli alleati in Ungheria, legata ai fatti d’arme che coinvolsero la Serenissima repubblica di San Marco, l’Impero Asburgico e l’Impero Ottomano. La vittoria poi arrise alle truppe cristiane e per celebrare tale fausto evento, per volontà del Veneto senato e del doge Giovanni Corner, nello stesso luogo dell’apparizione della Beata Maria Vergine, al veggente Natalino Scarpa dei Muti, venne edificato un santuario, sotto il titolo di “Praesidium Venetorum” (vedi foto). Sempre la Veneta repubblica commissionò al grande musicista Antonio Vivaldi un’opera musicale – in onore della Beata Vergine – che venne intitolata “Juditha triumphans”.

Ritornando a Pellestrina, elenchiamo le manifestazioni religiose e ludiche promosse dalla parrocchia di Ognissanti e dal Comitato Festeggiamenti Madonna dell’Apparizione, come si evince dal manifesto: dal 27 luglio al 4 agosto si svolgerà la 3ª Sagra estiva presso il piazzale Zendrini; domenica 28 luglio alle ore 20.30 apertura della mostra del merletto, alle ore 21 nel piazzale del Santuario spettacolo teatrale “I due di Emmaus”; mercoledì 31 luglio, apertura serale “Menù Giovani”; giovedì 1° agosto alle ore 9.30, presso Aula Magna Scuola P. Loredan, “Futurando con le mani” (Laboratorio Ludico per bambini); alle 19.30 apertura serale “Menù Famiglia“; alle 21 presso piazzale Zendrini “Teatrodaccapo” presenta: “La Goccia: La bella storia dell’acqua pura”; 2, 3 e 4 agosto, apertura a pranzo e cena dello stand gastronomico con specialità locali e Spritz Hour alle ore 18; venerdì 2 agosto alle ore 17.30, regata degli Allievi su Mascarete, alle ore 21, presso piazzale Zendrini: Concerto Queen Legend tributo ai Queen; sabato 3 agosto alle ore 17.30, Regata dei Sestieri su Caorline e domenica 4 agosto: Sante Messe in Santuario alle ore: 6, 7, 8.30, 10.30 e 19; ore 8.30 fronte Municipio, screening gratuito prevenzione per malattie cardiovascolari associazione “Amico cuore” di Chioggia; serata danzante con Lotteria a premi e spettacolo pirotecnico. Ricordiamo, infine, che la Madre di Dio, con la costruzione del santuario, divenne, per gli isolani, la “Madonna dell’Apparizione”, con un incredibile aumento costante della filiale devozione, sino ai giorni nostri. Non resta che confermare che Maria è la stella del mattino, che splende nell’aurora, e che precede l’altra stella, il sole, Gesù, indicandoci la giusta “rotta” per raggiungere il porto finale della nostra vita, dove la luce non conosce il tramonto, nell’eterna visione beatifica di Dio.

Giorgio Aldrighetti