//Bella esperienza di comunità
foto-finale-estate-ragazzi-ca-tiepolo

Bella esperienza di comunità

UNITA’ PASTORALE DI CA’ TIEPOLO – Animazione estiva 2019

L’incontro con il gruppo dei Salesiani. Le gradite visite del sindaco e del vescovo

Anche quest’anno la nostra Unità pastorale ha vissuto l’esperienza dell’animazione estiva, quel tempo speciale dove la comunità cristiana ha l’opportunità prolungata di avere la custodia di bambini, ragazzi, e animatori e così approfondire e diventare parte integrante del cammino di iniziazione cristiana e fare autentica esperienza di una comunità che prega, offre un servizio gratuito, mangia assieme, fa festa. Quest’anno siamo stati accompagnati dalla storia del noto film Disney Ralph Spacca internet. È l’avventura di un gruppo di amici virtuali, la cui abitazione (un vecchio gioco -che si vedevano nei vecchi bar-) si rompe e i due amici scoprono il nuovo, immenso e sconosciuto mondo di internet. È stato per noi l’occasione di riflettere sull’amicizia reale e sincera, e non virtuale. Occasione per educare all’utilizzo dei social mettendo in guardia dai pericoli che essi possono nascondere.  Inoltre una particolare attenzione è stata dedicata ai ragazzi di II media, che si preparano ad intraprendere il cammino per aiuto animatori attraverso un ulteriore tempo da trascorrere insieme in spiaggia e in piscina, oltre a momenti di confronto e dialogo con i loro animatori. Come ogni anno, abbiamo ricevuto la visita del sindaco e per ben due volte il vescovo Adriano che hanno potuto vedere la “macchina” del pranzo settimanale. In particolare il primo mercoledì quando abbiamo ospitato bambini e ragazzi dell’estate ragazzi della parrocchia dei salesiani di Chioggia, che oltre al pranzo hanno condiviso con noi l’intero pomeriggio: quasi 270 tra bambini, animatori e adulti volontari. Oltre agli animatori, una grande risorsa sono le persone volontarie impegnate per lo più nella parte logistica: trasporto dei bambini con i mezzi della parrocchia, pulizie, sorveglianza, cucina e gestione del bar, a loro va il nostro ringraziamento. Ringraziamo il Signore per la bella esperienza che abbiamo potuto vivere. Malgrado il maltempo che ha interrotto la serata finale (ma recuperata il giorno prima della seconda tempesta che ha colpito il nostro territorio). Da un paio d’anni un grande striscione accoglie i bambini all’ingresso del Patronato con l’affermazione di Gesù: “Lasciate che i bambini vengano a me”. L’educazione dei bambini è un grande impegno a cui la Chiesa non potrà mai rinunciare, perché è il suo Maestro che le dice: «In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli” (Mt 18,3).

Presbiteri e animatori