//Tattini toglie dai guai
union-clodiense

Tattini toglie dai guai

UNION CLODIENSE

PARI AL “BALLARIN” COL TAMAI

L’Union Clodiense rischia di cadere alla prima di campionato, di fronte al suo ritrovato pubblico, ma si salva grazie alla capocciata a 5’ dal tramonto del match di Marco Tattini, di certo il protagonista meno atteso.

Grande caldo, al “Ballarin”, impossibile tenere ritmi vertiginosi. Basta uno scatta e poi è difficile recuperare. E allora il Tamai predilige il palleggio e lo fa bene, l’Union prova più la profondità ma gli esiti non sono proprio da almanacco del calcio.

Con l’infermeria piena Vittadello propone un 4-4-2 che nelle intenzione dovrebbe diventare in fase d’attacco un 4-2-4, solo che resta solo nelle intenzioni, perché i laterali Baltrunas e Gerthoux spingono pochissimo e così si va per via centrali.

La cronaca è piuttosto scarsa nel primo tempo e se si esclude un tentativo di autorete di Pessot su punizione di Erman al 14’ ed un tiro fiacco e centrale di Perrotti al 39’, non succede davvero altro.

La ripresa è sicuramente più vivace perché le squadre ci provano di più. Erman (8’) scalda le mani dalla distanza a Da Re, mentre al 16’ l’arbitro annulla un gol a Smrtnik per fuorigioco, nel momento migliore del Tamai. Al 31’ l’Union Clodiense spreca un contropiede al termine di una azione geniale e sulla ripartenza friulana prende il gol: una deviazione di Martino mette fuori tempo Ballarin e lancia Moras che taglia la difesa granata e poi infila Boscolo Palo con una rasoiata imperdibile. L’Union Clodiense, spinta da un pubblico eccezionale non ci sta, non si demoralizza e aggancia il pari al 40’: cross teso di Martino, Tattini, entrato al 12’ al posto di Perrotti, si alza e gira di testa in rete, sorprendendo il portiere in posizione troppo avanzata. Tattini che al 46’ avrebbe sui piede addirittura la palla del sorpasso ma non riesce ad inquadrare la porta. Finisce 1-1. Sabato alle 16 derby a Porto Tolle.

Daniele Zennaro

(foto tratta da chioggianews24.it)