//Interrogativi importanti
cittadella-cavarzere

Interrogativi importanti

Cittadella socio sanitaria

Chiusa chirurgia plastica e prenotazioni con lunghe attese

Cittadella socio-sanitaria di Cavarzere: servizio pubblico o privatizzazione? La soluzione della questione riguarda la Regione Veneto e l’Uls 3, ma la decisione è oramai attesa da un anno. Del bando per l’affido dei servizi a una società privata non si è più saputo nulla. Durante questo tempo, però, si è avuta l’impressione che alcuni servizi abbiano subito un certo rallentamento, mentre per certe richieste di interventi, dato il ritardo accumulato sulle prenotazioni, si consiglia di rivolgersi all’ospedale di Chioggia: come per un recente caso di prima visita dermatologica, fissata dopo l’insistenza del richiedente con due mesi di attesa. Mancano i medici o le richieste superano le aspettative preventivate? Un interrogativo che deve sciogliere l’Uls, come quello del perché alla Cittadella si sia rifiutata una richiesta di visita di chirurgia plastica “perché a Cavarzere tale incombenza non si effettua più”, consigliando il richiedente di rivolgersi sempre a Chioggia. E ciò in quanto l’ambulatorio di chirurgia plastica (di cui esiste ancora l’etichetta indicativa a fianco della porta d’accesso) non funziona più (dunque un servizio in meno). Da rilevare che l’attività della Cittadella di Cavarzere serve un ampio territorio (con richieste anche da Chioggia, Cona e Adria…) e che coloro che si rivolgono alla struttura per comodità sono persone anziane, spesso accompagnate da qualche familiare. Per i suddetti motivi, sindacati, partiti politici e cittadini si chiedono se non sia in atto una lenta smobilitazione dei servizi in genere, prima ancora della decisione della privatizzazione… Non crediamo, come si vocifera in paese, che i medici sarebbero poco propensi a prestare servizio alla Cittadella.

Rolando Ferrarese