//Due chioggiotti a Venezia
gianni-penzo-doria-e-carlo-alberto-tesserin

Due chioggiotti a Venezia

C. A. Tesserin in visita all’Archivio di Stato col neodirettore G.P. Doria

In un clima cordialissimo, come anche rilevato dal personale d’Istituto, lo scorso 10 ottobre il primo procuratore di San Marco, Carlo Alberto Tesserin, ha effettuato una visita di cortesia al direttore dell’Archivio di Stato di Venezia, Gianni Penzo Doria. “Sono rimasto affascinato dalla bellezza dei Frari e dall’immenso patrimonio conservato riguardante la storia della Serenissima e di tutte le magistrature succedutesi” ha detto Tesserin – “E vedere un nostro concittadino alla guida di una delle più prestigiose istituzionali culturali del mondo è stato emozionante e gratificante allo stesso tempo”. La visita guidata, condotta da Penzo Doria e dall’Archivista Andrea Erboso, lo ha condotto tra le carte di Galileo Galiei e quelle dei Procuratori di San Marco, la più importante magistratura della Serenissima dopo il doge. Infine, in chiusura, c’è stata una vera sorpresa, preparata con grande cura: l’ostensione della Mappa di Chioggia di Cristoforo Sabbadino del 1557 (qui nella foto). “Ho sempre voluto bene a Tesserin – ha affermato Penzo Doria – perché è una persona di grande cultura che ha sempre lavorato per Chioggia”. I due si ritroveranno presto, come si sono promessi salutandosi, alle Procuratie di San Marco per nuovi progetti. 

(N. S.)