//Sarà a senso unico alternato
romea-manutenzione

Sarà a senso unico alternato

ROMEA. Ponte sul Brenta

Scongiurata l’ipotesi della chiusura totale al traffico

Si prospetta ancora un grande e lungo disagio per i chioggiotti, in particolare per le frazioni a causa degli interventi indifferibili sul ponte sul Brenta lungo la Romea. Sicuramente la deviazione del traffico pesante verso percorsi alternativi, avrebbe consentito una riduzione dei tempi dei lavori e quindi dei disagi. Purtroppo, non si è fatto nulla allora! E sembra nemmeno ora. Almeno è stata scongiurata l’ipotesi della totale chiusura al traffico della strada e si è scelta la soluzione del semaforo sul ponte e il senso unico alternato perché è necessario allargare il cantiere. Perché non si è scelto, neanche questa volta, l’ipotesi dell’esclusione del traffico pesante di lunga percorrenza visto che è proprio questa la ragione della alta pericolosità e mortalità della statale? Questa sarebbe dovuta essere la sola scelta. Invece, non c’è traccia di questa che resta solo un’ipotesi, nel comunicato del 17 ottobre scorso, che il Sindaco Alessandro Ferro, il presidente del Consiglio Comunale Endri Bullo e l’assessore ai lavori pubblici Alessandra Penzo hanno inviato alla stampa, dopo essersi recati alla sede mestrina di Anas e avere incontrato il responsabile della Gestione Rete del Veneto ing. Gabriella Manginelli, il direttore dei lavori ing. Concetta Contini e l’ing. Umberto Vassallo ed essere stati aggiornati sulla Strada Statale Romea. Essi confermano solo la notizia che il ponte sul Brenta non verrà chiuso. Spiega il sindaco Alessandro Ferro: “La chiusura al transito era infatti solo una delle possibili limitazioni prospettate inizialmente per consentire le lavorazioni. Anas in queste ore sta studiando la soluzione più opportuna per l’istituzione del senso unico alternato con semaforo. Abbiamo instaurato un rapporto con Anas che prevede incontri sistematici nell’ottica della trasparenza e della proficua collaborazione. – conclude il sindaco. – Ci troveremo nuovamente entro il prossimo mese non solo sul tema del ponte, ma anche sulle problematiche generali della Romea”. “Avevamo già anticipato l’istituzione del senso unico alternato qualche giorno fa all’incontro con il comitato di Ca’ Lino, – aggiunge il presidente del consiglio Endri Bullo – e questo è stato. Daremo certamente notizia dei prossimi sviluppi di concerto con Anas, perché la volontà comune è quella di rendere la Romea più sicura”. “Il senso unico alternato lungo il ponte sul Brenta sarà in vigore per circa un paio di mesi, – specifica l’assessore ai lavori pubblici Alessandra Penzo. – Anas sta predisponendo il cronoprogramma e ci è stato assicurato che il cantiere verrà concluso prima dell’estate. Non sarà vietata la svolta verso Isola Verde. Abbiamo discusso anche dei lavori previsti a Sant’Anna e ci è stato comunicato che le pensiline degli autobus hanno subito dei rallentamenti perché inserite in un progetto più ampio, ma è realistico pensare alla loro realizzazione entro gennaio. Anas si occuperà della predisposizione per la successiva posa in opera dell’impiantistica, che spetterà al Comune, come gli arredi urbani, i punti luce e il semaforo per l’attraversamento pedonale a chiamata”. 

R. D.