//FLASH DA PORTO TOLLE n.42-2019

FLASH DA PORTO TOLLE n.42-2019

* Anche il Comune di Porto Tolle è stato ammesso al provvedimento adottato dalla Giunta regionale del Veneto in occasione del maltempo del 2 – 6 e 7 agosto 2019. Gli altri Comuni interessati sono Ariano nel Polesine e Loreo. Ora si dovrà attendere per l’agricoltura i benefici del Fondo di solidarietà nazionale e la pubblicazione del provvedimento in Gazzetta ufficiale della Repubblica.

* Federico Vettorello, 17 anni di Porto Tolle, che ha frequentato il 4° anno all’Istituto Alberghiero Cipriani di Adria, è tornato da poco dal Giappone dove per un anno ha potuto frequentare una scuola superiore grazie agli scambi culturali dell’Associazione Wep World Education Program. Un anno che lo ha arricchito di molte cose. I genitori di Federico, papà Andrea operaio vallicoltore a Pila e mamma Michela titolare della trattoria da Gino a Ca’ Zuliani, sono entusiasti dell’esperienza del figlio.

* L’Ulss5Polesana ha il nuovo primario di Pneumologia: è il dottor Gian Luca Casoni. Ferrarese di nascita, laureato e specializzato con il massimo dei voti, ha iniziato la sua carriera presso la struttura di Pneumologia dell’Ospedale Morgagni di Forlì nel 2005. Poi al S. Anna di Ferrara quale responsabile di endoscopia respiratoria e molti perfezionamenti presso il Dipartimento di malattie dell’apparato respiratorio diretto dal prof. Romain Pauwels dell’ospedale universitario di Ghent (Belgio). L’augurio di buon lavoro dal direttore generale Compostella.

* A Roma, Palazzo Lancellotti, lo scorso mercoledì 23 ottobre è stato assegnato il prestigioso premio Aspen 2019, riconoscimento di portata internazionale conferito al dottor Giovanni Tonoli, direttore della Struttura operativa complessa di otorinolaringoiatria presso l’Ulss5Polesana di Rovigo. Per il direttore Compostella il premio Aspen al dottor Tonoli dà lustro all’ospedale di Rovigo e alla sanità polesana.

* Il 6 novembre si è svolto a Corbola presso la sala riunioni della biblioteca comunale e grazie alla collaborazione tra Auser, Uoc di ortopedia dell’azienda Ulss 5 Polesana e il Comun, un interessante incontro informativo aperto a tutti per conoscere le malattie disabilitanti dell’apparato muscolo scheletrico. Vi hanno preso parte il dott. Alfredo Nardi ortopedico patologo clinico e Alessandro dott. Salini, dirigente medico, ortopedico e specializzato in traumatologia.

* Da Confindustria Venezia-Rovigo. Il presidente di Confindustria Venezia – Rovigo, Vincenzo Marinese, ha ricevuto dal Consorzio nazionale dei Santi Crispino e Crispiniano di Vigevano, il premio “Fedeltà al lavoro” giunto alla 39ª edizione. 

– Si è svolto il 5 novembre a Rovigo il terzo seminario organizzato dallo sportello Pid di Punto Confindustria nell’ambito del progetto Punto impresa digitale della Camera di commercio previsto dagli strumenti e strategie dell’industria 4.0

– Ancora pressioni al Governo perché dia il via libera alla Zes pena la perdita di preziosi e importanti interventi per l’economia dell’area Metropolitana di Venezia e Rovigo. Lo afferma il Presidente Marinese che in una nota chiede ai parlamentari del Veneto e a quanti dicevano che la Zes era una battaglia da portare avanti, mentre erano all’opposizione, di essere coerenti. Pure il sindaco di Polesella Leonardo Raito ha invitato il Governo ad approvare tale provvedimento.

* Ancora iniziative in ricordo del Sen. Antonio Bisaglia. Stavolta lo ricordano nel Comune di Stienta presso la biblioteca nella presentazione della sua storia da parte dell’Associazione amici di Bisaglia.

* Martedì 29 ottobre nella sala Gran Guardia di Rovigo è stata inaugurata la mostra progetti “Trenta/Cinquanta/Centocinquanta” organizzata dall’ordine degli architetti di Rovigo ed inserita negli eventi dell’ottobre rodigino 2019. L’esposizione presenta in anteprima a Rovigo i lavori degli iscritti all’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della provincia di Rovigo che hanno aderito alla Call for projects 2018. I progetti rappresentano uno spaccato di quanto prodotto dai professionisti, dove trovano spazio e visibilità anche una nuova generazione di architetti, a distanza di una decina di anni dalla precedente mostra. Il titolo è un gioco di parole e numeri che indica il numero degli architetti e di progetti esposti e i chilometri lungo cui si estende la provincia di Rovigo, da Melara a Porto Tolle, attraversando un territorio ricco di bellezze paesaggistiche e architettoniche intriso di diverse storie di confine, che segnano anche le diverse radici culturali ed artistiche degli architetti stessi, ma si esprime in un gran numero di progetti dal design contemporaneo, di restauro e di progettazione a scala territoriale e paesaggistica… E’ seguita la conferenza dal titolo: Architettura, città e territorio: qualità e processo. Sono intervenuti Giuseppe Capocchin presidente del consiglio nazionale Architetti, Tonino Portesan presidente provinciale di Rovigo degli architetti, il sindaco di Rovigo prof. Edoardo Gaffeo e molti altri professionisti.  

L. Z.