//La bellezza degli “Innocenti”
il-rinascimento-dei-bambini

La bellezza degli “Innocenti”

Chi ha visto a Firenze la straordinaria architettura dell’Ospedale degli Innocenti, si rallegrerà a scorrere le pagine di questo catalogo con le limpide foto e i testi che ne illustrano la storia. Iniziato a partire da un lascito di mille fiorini di un ricco mercante, venne edificato su disegno di Brunelleschi, nello stesso periodo in cui questi ideava la cupola di Santa Maria del Fiore, fino ad allora ritenuta impresa impossibile. Un ospedale per bambini disegnato dal più importante architetto del tempo! Ospedale nel senso di ‘ospitale’: vi venivano consegnati – spesso attraverso la famosa ‘ruota’ – i bambini che le famiglie non potevano allevare, e potevano rimanervi fino alla maggiore età, istruiti e addestrati. Si calcola che dal secolo XV a metà ottocento siano stati 500 mila i bambini accolti e allevati nell’Ospedale. Il quale nel frattempo cresceva con una raffinata e intelligente carità e si arricchiva di opere d’arte straordinarie. Fioriva la bellezza sotto gli occhi dei bambini e di chi li accompagnava ad entrare nella vita. In quest’opera straordinaria, che ancora prosegue in altre forme, si combinano le componenti più preziose dell’umanesimo cristiano, aperto alle più ampie collaborazioni. Quest’opera incrocia la sintonia in particolare con il Banco Farmaceutico che ne ha promosso una mostra commentata in questo magnifico catalogo. 

La mostra viene aperta a Chioggia nella chiesetta San Martino adiacente al Duomo, in presenza del vescovo Tessarollo, martedì 26 novembre alle 18. Si potrà visitare fino a domenica 8 dicembre.  La curatrice, Mariella Carlotti, ne parlerà a Chioggia nella Pinacoteca della Santissima Trinità domenica 1 dicembre alle ore 17.

Angelo Busetto

Mariella Carlotti, Il rinascimento dei bambini. 600 anni di accoglienza agli Innocenti a Firenze, Concreo Edizioni 2019, pp 104 € 15,00