//Vince, ma Vittadello si dimette
union-clodiense-rulo-vittadello

Vince, ma Vittadello si dimette

Union Clodiense

Clamoroso colpo di scena in casa Union Clodiense. Al termine della partita vinta dai granata contro l’Este per 2-1, l’allenatore Mario Vittadello, dopo aver analizzato il match in sala stampa ha comunicato ai cronisti di aver rassegnato le proprie dimissioni. Le motivazioni di una scelta, arrivata quasi come un fulmine a ciel sereno, sono raggruppate all’interno di un’unica parola: incomprensioni. Che cosa sia successo mai per aver indotto Vittadello a lasciare la guida tecnica della squadra si raccoglie in un qualcosa nato nel dopo gara ma che evidentemente segnato già da qualche crepa aperta nelle ultime settimane tra il tecnico ed altri componenti della società, tra i quali il direttore sportivo Tonicello ma anche lo stesso presidente Ivano Bielo. Così, mentre la squadra esulta con i tifosi per i tre punti conquistati, si materializza un divorzio che ha dell’incredibile se si considera il fatto che è avvenuto subito dopo una partita vinta. Il racconto delle dimissioni di mister Vittadello parte dalla conferenza stampa. Il tecnico, come è solito fare, analizza il match, si dice soddisfatto per la vittoria ottenuta ed elogia i propri giocatori. Non è però sereno, come dovrebbe esserlo un allenatore che ha appena vinto una partita importante. Comunque Vittadello dà appuntamento a sabato per la sfida contro il Feltre, parlando addirittura del campo dove si sarebbe giocato. Poi esce dalla sala ed entra in segreteria dove ci sono il presidente ed il direttore sportivo. Passa appena qualche secondo, Vittadello rientra ed annuncia le dimissioni lasciando tutti di stucco, tanto che in molti hanno pensato ad uno scherzo. Che cosa sia capitato in quei pochi secondi lo si saprà presto. Il presidente Ivano Bielo non prende alcuna posizione. “Vogliamo attendere e capire le motivazioni che hanno indotto Vittadello a questo gesto, dopo di che ne riparleremo”. In realtà, secondo fonti bene informate, pare che il presidente e, con esso, il direttore sportivo, non abbia gradito alcune scelte fatte dal tecnico e viceversa. Fatto sta che ora la squadra, salvo ripensamenti (molto difficili) dell’ultimo momento, si ritrova senza tecnico e sabato a Feltre potrebbe essere affidata a Rizzi. Se provvisoriamente o meno lo deciderà il presidente; di certo molti giocatori stanno dalla parte dell’allenatore dimissionario e non è una cosa di poco conto. Nel mezzo c’è anche una partita ed una vittoria che rischiano di passare quasi in secondo piano. L’Union Clodiense batte l’Este per 2-1 in rimonta e succede tutto nel primo tempo. I granata colpiscono prima un palo esterno con Ferretti (6’) che poi sbaglia clamorosamente (18’) dopo un velo di Tattini. Este che passa in vantaggio al 20’ con un colpo di testa di Segalina, deviato da Pastorelli. Immediata la risposta dell’Union Clodiense. Al 33’ assist di Tattini per Ferretti che devia in porta di destro, quindi al 37’ il sorpasso porta la firma di Martino che da fuori area pesca l’incrocio dei pali. Nella ripresa, dove c’è pure l’esordio del nuovo arrivato Porcino, l’Este prova a raddrizzare la partita, ma l’Union controlla e porta a casa tre punti preziosi.

Daniele Zennaro