//Ceduta in parte la Turatti Group
turatti-group

Ceduta in parte la Turatti Group

Economia

La maggioranza con il 69.3% al fondo De Agostini che intende rilanciare la crescita

L’azienda internazionale di Cavarzere Turatti Group, dell’omonima famiglia, è stata ceduta a Taste of Italy: fondo italiano specializzato nel settore agroalimentare gestito da DeA Capital Alternative Funds Spa per il 69,3% del pacchetto azionario. L’industria cavarzerana, leader mondiale nella progettazione e realizzazione di macchine e impianti per la lavorazione della frutta e verdura, nel 2018 ha registrato un bilancio consolidato di 22 milioni, l’80% del quale all’estero: impiegando circa 100 dipendenti nelle sedi di Cavarzere, Salinas (California) e Hanoi (Vietnam). Si ignorano i motivi del passaggio di mano del pacchetto azionario di maggioranza e, secondo quanto si è appreso dai notiziari economici, Taste of Italy intende far leva sulla leadership tecnologica della Turatti Group per rafforzare la sua strategia di crescita in Italia e all’estero: consolidandone ulteriormente il posizionamento nel contesto competitivo globale. Naturalmente con il contributo alla gestione della famiglia fondatrice del presidente Antonio Turatti e dei figli Alessandro e Ilaria, in primis per quanto concerne la gestione delle attività italiane, e sia per quelle estere (mantenendo una quota del 29,7% delle azioni, insieme ai manager chiave della società, che parteciperanno al capitale con una quota dell’1%). Pierluca Antolini, manager director del Fondo Taste of Italy, ha detto che “la capacità tecnica di Antonio Turatti e dei suoi figli Alessandro e Ilaria hanno portato la società a competere ai massimi livelli nel settore dei macchinari per l’industria agroalimentare”. Il Fondo Taste of Italy, lanciato nel 2015, con una dotazione di € 218 milioni, secondo quanto si è ancora appreso, ha attualmente in portafoglio partecipazioni in Gelati d’Italia, Cas, la veneziana Casa Vinicola Botter, Alice Pizza, Abaco, nonché una piccola partecipazione nel Gruppo La Piadineria, dopo l’exit del 2017. La Turatti Group, con sede in via Regina Margherita di Cavarzere, si fa risalire al 1869, quando i fratelli Turatti Antonio e Mario gestivano un’azienda familiare per la produzione e la riparazione di carri agricoli e carretti di vario genere per i diversi impieghi allora in vigore, specialmente per le derrate agricole di largo consumo, destinate all’alimentazione e alla trasformazione industriale: frumento, mais, barbabietole, ecc.. 

Rolando Ferrarese