//In questo mese indagini diagnostiche su cinque ponti
ponte-fossetta-19

In questo mese indagini diagnostiche su cinque ponti

Assicurazioni dall’assessore ai LL. PP. Alessandra Penzo

Il cantiere per il ponte piccolo della Fossetta partirà nella seconda metà del 2020

Dopo il crollo del ponte Morandi a Genova, anche a Chioggia, viste le già conclamate problematiche di alcuni (Fossetta e Nuovissimo) sono stati messi sotto controllo tutti i 62 ponti del territorio. “Una situazione difficile” l’ha definita allora il sindaco Ferro costretto ad intervenire subito su quello di legno sul Lusenzo sistemandolo e a chiudere quello sul canale della Fossetta (che risale agli anni Trenta, restaurato nel 1995), dopo che i tecnici incaricati dall’allora assessore ai LL.PP. Elga Messina avevano constatato “l’allargamento di alcune fessure in corrispondenza delle pile” (nella foto). Due anni di chiusura con il conseguente isolamento del quartiere, i cui abitanti specie in estate sono costretti a mischiarsi con il flusso turistico per e dalla spiaggia. Due anni in cui non si è fatto niente, nonostante che durante i lavori della IVª commissione nel 2018 scorso l’Amministrazione avesse annunciato di aver affidato ad una ditta padovana l’incarico di stilare una serie di documentazioni sugli studi preliminari per intervenire ed avere un quadro completo dei costi per il risanamento e l’opposizione abbia organizzato sit-in di protesta e tuonato a iosa che la situazione è ormai insostenibile. Finalmente qualcosa sembra muoversi! Nel comunicato stampa n.10/2020 del 25.1.2020, l’assessore Alessandra Penzo, che nel frattempo ha sostituito ai LL.PP. la sig.ra Messina, annuncia che: “Da questo lunedì 27 gennaio, fino a fine febbraio, sono in calendario le attività relative alle indagini diagnostiche, che comprendono analisi geognostiche e prove di carico dove necessario, su cinque ponti nel comune di Chioggia, propedeutiche all’esecuzione di lavori di manutenzione straordinaria e risanamento strutturale”. I ponti in esame sono: il ponte grande e quello piccolo sul canale della Fossetta, il ponte del cavalcavia di Borgo San Giovanni, il cavalcaferrovia in Val da Rio e il ponte sul canale Nuovissimo a Valli. Per il ponte piccolo della Fossetta, indipendentemente dalla futura decisione per una nuova struttura o il recupero dell’esistente, si conta di dare il via al cantiere verso la seconda metà dell’anno”. Per quanto riguarda i lavori necessari per sistemare il ponte del Musichiere, unico carrabile che collega Isola Saloni al resto del territorio, attualmente con senso unico alternato, essi dovrebbero essere fatti su ordine dell’Autorità di Sistema Portuale, che ha effettuato anche alcune prove di carico a inizio anno dopo la scoperta di alcune crepe superficiali sulla sua struttura. 

R. D.