//“Medicina di gruppo”
medicina-di-gruppo

“Medicina di gruppo”

Centro polifunzionale sociosanitario

Anche Porto Tolle ha la sua nuova “Medicina di Gruppo” che funziona presso il Centro Polifunzionale Socio Sanitario, sorta accanto al Centro Servizi Anziani, in via Novembre ‘66 – località Cà Tiepolo. L’inaugurazione, con il tradizionale taglio del nastro effettuato dopo la benedizione da parte del parroco don Yacopo Tugnolo dell’Unità Pastorale locale, è stata preceduta da una conferenza stampa nella sala consiliare del Municipio, con la presenza del vice sindaco Silvana Mantovani, del direttore generale dell’Ulss 5 Polesana, dottor Antonio Compostella, del coordinatore della Medicina di Gruppo di Porto Tolle, dottor Sandro Fioravanti, della dottoressa Emanuele Nicoletti, già dirigente del servizio convenzioni dell’Ulss 5 Polesana, omaggiata con un bel mazzo di fiori, e il presidente del Consorzio Pass (Polesine Assistenza Socio Sanitaria) Cristiano Capisani, ma anche l’ex sindaco, Claudio Bellan con l’ex assessore Michela Ferrarese e diverse altre autorità, rappresentanti di cooperative sociali e cittadini. La vice sindaco Mantovani ha brevemente presentato l’evento, molto atteso, di inaugurazione della Medicina di Gruppo, formata da sei medici: Sandro Fioravanti, coordinatore, Wilmer Boscolo, Gianfranco Poletti, Vittorio Avventi, Filippo Altorelli ed Arnaldo Martini. Mantovani ha ringraziato il direttore Compostella, i vari funzionari dell’Azienda sanitaria e tutti coloro che hanno lavorato per la realizzazione del servizio come per la struttura-edificio e la precedente amministrazione comunale con il sindaco Bellan per aver dato inizio all’iter burocratico-organizzativo. E’ poi intervenuto il direttore Compostella, compiacendosi per la realizzazione della Medicina di Gruppo “Caposaldo delle cure primarie, nuovo tassello medio importante per la medicina del territorio”. Compostella si è soffermato poi sulla strategia organizzativa della Regione che ha come “Filo conduttore i medici di medicina generale, ora medicina di gruppo, che significa avere un medico, in questa sede, sempre disponibile per sette ore, dal lunedì al venerdì”. “C’è anche un aspetto culturale tra i sei medici: la condivisione delle singole esperienze e comportamentali verso il paziente”. “Quando avrò la possibilità, è già da un anno e mezzo che siamo in difficoltà così come in tutta Italia, provvederò ad inserire anche alcune figure specialistiche in questo vostro servizio e mi auguro di poterlo fare quanto prima”. “Un ringraziamento finale ai medici della Medicina di Gruppo che hanno accettato l’innovazione, garantendo loro gli ambulatori dislocati sul vasto territorio di Porto Tolle, scelta che per l’Ulss è stata obbligata e importante”. Il sindaco, Roberto Pizzoli, arrivato da un impegno istituzionale in Provincia, ha detto pochissime parole di ringraziamento all’Ulss 5 Polesana, al direttore Compostella, alla precedente amministrazione comunale e ai medici, in particolare per l’impegno al raggiungimento dell’obiettivo, al dottor Sandro Fioravanti il quale, pure lui ha ringraziato il direttore Compostella per averci creduto nel progetto, ma anche la dottoressa Nicoletti dell’Ulss 5, ora in pensione, i colleghi medici, la vice sindaco Mantovani per la sua caparbietà, i cittadini per aver accettato i mutamenti del servizio con l’auspicio che possa diventare veramente “La casa della salute”. “Per noi del Consorzio Pass – ha aggiunto il presidente Capisani – avere vicino la Medicina di Gruppo è una grande sicurezza ed ha annunciato che, spera, entro la prossima estate poter aprire il Centro Servizi Anziani (Casa di Riposo, ndr.); intanto abbiamo già iniziato l’iter per la selezione del personale”. “Se non fosse stato per la tenacia del direttore Compostella – ha concluso l’ex sindaco Bellan – oggi non saremo qui per questo evento inaugurale. E’ un passo in avanti assai importante per la comunità portotollese. Ringrazio i medici per aver accolto positivamente la proposta spostandosi dai loro storici siti, così come ringrazio per il lavoro effettuato il Consorzio Pass”. A piedi si è raggiunta poi la nuova struttura in via Novembre ‘66 per il taglio del nastro e la visita dei locali, conclusa con un buffet molto bene preparato dalla Pro Loco, sempre molto attenta e disponibile per questi eventi.

G. Dian