//Tokyo più vicina per Silvia
zennaro-silvia

Tokyo più vicina per Silvia

La velista chioggiotta punta alle olimpiadi

Tokyo ora è davvero più vicina per la velista chioggiotta delle Fiamme Gialle Silvia Zennaro. L’azzurra ha infatti concluso al 22° posto nel mondiale Laser Radial a Melbourne, in Australia (vinto dalla olandese volante Marit Bouwemeester, già oro olimpico a Rio 2016), al termine di sei giorni di regate (due ogni giorno) iniziate non benissimo per la Zennaro ma concluse in crescendo e, soprattutto, davanti a tutte le altre atlete italiane con cui si sta giocando il passaporto per le olimpiadi, in programma ad agosto in Giappone. 

“Diciamo che sono ugualmente soddisfatta – commenta Silvia Zennaro – perché comunque è stato il mio secondo miglior mondiale di sempre. Soprattutto perché, dopo un inizio non molto buono, sono riuscita a raddrizzare una regata che aveva preso una brutta piega. Sono andata molto meglio nella fase finale, tanto da chiudere al secondo posto, mentre nelle qualifiche ho sentito molto la pressione. Insomma senza le qualifiche, delle quali pure avevo scartato le prime due prove, avrei concluso al secondo posto. Peccato perché con un altro inizio potrebbe essere stato davvero un altro mondiale”. 

“Dispiace – prosegue la velista chioggiotta – anche perché avrebbe dovuto essere un mondiale ventoso ed invece abbiamo disputato quattro regate con un vento molto oscillante che ha messo molte atlete in difficoltà, compresa la sottoscritta”.

Silvia Zennaro era in Australia da due mesi, dove si è allenata al meglio per regatare nel mondiale di Melbourne che, comunque, la porta a “vedere” il suo secondo traguardo olimpico. “Le altre mie colleghe – racconta la velista di Chioggia – con cui mi sto giocando la partecipazione alle olimpiadi sono arrivate nella Flotta Silver, ovvero nella seconda metà della classifica e quindi questo mi ha un po spianato la strada verso l’olimpiade. Sono fiduciosa, comunque contenta, determinata e positiva, nella speranza che tutto vada per il meglio. Adesso non resta che mantenere la calma e disputare bene almeno altre due regate, una a Palma di Maiorca a fine mese ed una a Genova a Pasqua, in cui si chiudono le selezioni. Speriamo che tutto vada per il verso giusto e quindi ad agosto di arrivare a Tokyo il più in forma possibile “.

Daniele Zennaro

(Nella foto: Silvia Zennaro)