//Nuove disposizioni sanitarie
Palazzo_barbiani_municipio_cavarzere

Nuove disposizioni sanitarie

Coronavirus

Per gli uffici comunali e l’Ipab

In seguito al diffondersi del coronavirus anche nei centri contermini (finora Cavarzere ne è rimasta immune…), il sindaco Henri Tommasi, ha emanato nuove disposizioni per l’accesso agli uffici comunali degli utenti, mentre la direzione della casa di riposo ha reso noto le nuove formalità di accesso al complesso dell’Ipab “Andrea Danielato”, in corso Europa. L’ingresso a palazzo Barbiani, sede municipale, è consentito solo all’amministrazione comunale, e a coloro che devono svolgere pratiche urgenti, fino al 5 aprile (per amministrazione si intende giunta, consiglieri comunali, dirigenti a impiegati degli uffici). Tutti i cittadini che devono recarsi in municipio per pratiche urgenti e indifferibili devono farlo previo appuntamento telefonico e autorizzazione dei responsabili d’area: i numeri telefonici sono i seguenti: polizia locale 0426/317180, servizi sociali 0426/317102, servizi demografici 0426/317124, segreteria comunale 0426/317131, protocollo 0426/317136, lavori pubblici 0426/317145, urbanistica 0426/317139, ufficio scuola-cultura 0426/317181, ragioneria-tributi 0426/317148. Per quanto concerne la casa di riposo, fino al 3 aprile, su disposizione del direttivo, le comunicazioni di accesso alle strutture avverranno tramite video chiamata, come ha comunicato il presidente dottor Mauro Badiale, su autorizzazione della direzione sanitaria. Familiari e visitatori non possono accedere, invece, alla “Danielato” che solo in situazioni di fine vita del ricoverato, su documento del medico curante; o in caso di accoglimento di un nuovo ospite o del rientro dell’ospite dopo un ricovero ospedaliero. Il telefono di riferimento è lo 0426/310982, dalle 9 alle 11 e dalle 15 alle 17, sia per informazioni che videochiamate. Per i soci donatori dell’Avis che devono recarsi al reparto della Cittadella socio-sanitaria per la donazione di sangue è stato reso noto, infine, che devono munirsi dell’apposito modulo di autocertificazione, completo delle notizie richieste. 

R. Ferrarese