//Programma di comunicazione e promozione 2020
moreno-gasparini-loreo

Programma di comunicazione e promozione 2020

Ente Parco del Delta

Approvato dal consiglio Direttivo, il 10 marzo scorso, il programma di promozione e comunicazione per l’anno 2020 che impegna 150.000 euro per la comunicazione e promozione del Parco del Delta del Po in sinergia con le strategie discusse dalla O.G.D.- Po e suo Delta. E’ una decisione importante, dice il Presidente Moreno Gasparini (nella foto), presa proprio in questo periodo in cui il comparto turistico ed economico locale è più in sofferenza. Con la promozione dell’intero sistema delle aree protette del Veneto e delle qualità ambientali e turistiche del Delta del Po si vuole programmare la ripartenza del comparto turistico ma anche la valorizzazione dell’intero sistema territoriale deltizio. Accanto ad interventi di comunicazione, sulla stampa locale, si è prevista la promozione e formazione nelle scuole di tutta la provincia attraverso un diario scolastico da produrre per l’annualità 2020 – 2021. Si è inoltre prevista la promozione del territorio nell’ambito delle tematiche ambientali, turistiche, enogastronomiche su importanti reti televisive nazionali, proseguendo il lavoro fatto all’interno delle reti RAI, Mediaset e Regionali. Parte determinante la farà anche la collaborazione con testimonial di caratura nazionale, in via di definizione, che dovranno focalizzare l’attenzione del pubblico nazionale sull’area del Delta del Po e della sua destinazione. Anche i social non sono stati trascurati impegnando un gruppo di esperti che garantiranno la presenza costante nei principali mezzi di comunicazione presenti ormai in maniera massiccia nella nostra società e utilizzati da persone di ogni età ed espressione socio-culturale. “Nell’ambito della programmazione – afferma Moreno Gasparini, presidente dell’Ente Parco Delta del Po Veneto – ci si è confrontati con il tavolo di coordinamento della <Destinazione turistica Po e suo Delta> ponendo in essere le dovute sinergie di comunicazione ed ottimizzazione delle risorse. Da questo tavolo dovrà uscire ora la programmazione dei privati e delle Amministrazioni comunali, aderenti alla Destinazione turistica Po e suo Delta, al fine di porre in essere un programma che, una volta superata l’attuale fase di crisi sanitaria, sia pronto a rilanciare l’intero tessuto economico del territorio. Importante è la collaborazione con la Regione del Veneto che ci supporta in tutte le attività e che dovrebbe contribuire in maniera fattiva alle attività proposte”. Nel ricordare a tutta la popolazione di rispettare le regole dettate e imposte dai decreti del presidente del Consiglio dei Ministri e rimanere in casa a causa della pandemia del coronavirus, il presidente Gasparini, invita a sfruttare l’attuale fase di rallentamento e crisi per prepararci alla ripresa che sicuramente. 

G. Dian