//Nessun positivo
Nessun-positivo

Nessun positivo

CASA DI RIPOSO “MADONNA DEL VAIOLO”

ESITO DEI TAMPONI COVID-19

Alla casa di riposo “Madonna del Vaiolo” di Taglio di Po non c’è nessun caso di Covid-19 ovvero Coronavirus. Infatti, nella tarda mattinata di martedi 14 aprile 2020, a Daniele Panella, direttore del Ciass (Consorzio Isola d’Ariano Servizi Sociali, al quale fanno parte le case di riposo di Ariano nel Polesine, Corbola e Taglio di Po) è arrivata l’attesa notizia che la sospetta posizione di positività di un ospite della struttura “Madonna del vaiolo” di Taglio di Po rilevata in data 10 aprile 2020 è stata sciolta. Il tampone orofaringeo effettuato è risultato negativo e ha rilevato la falsa positività dell’esame sierologico precedentemente effettuato. “Della notizia – ha affermato il direttore Panella – sono stati prontamente informati i famigliari e si provveduto alla revisione delle procedure di sicurezza precedentemente disposte”. “Si chiude così, con un completo semaforo verde – spiega il direttore Panella – la situazione dei tamponi eseguiti fra venerdì 10 e sabato 11 aprile nelle case di riposo di Taglio di Po, Corbola ed Ariano nel Polesine in stretta collaborazione con la Azienda USL n. 5 Polesana”. “Con grande efficienza da parte del personale sanitario – spiega con grande soddisfazione il direttore Panella – sono state eseguite, prima le prove sierologiche agli ospiti, poi al personale cui è stato eseguito pure il tampone orofaringeo. E’ da rilevare che la situazione di contenimento messa in campo dal CIASS sembra aver sortito effetti concreti. Già dal 24 febbraio la direzione ha attivato le più rigorose misure di contenimento per il Covid-19, dotando il personale di mascherine chirurgiche e dpi. Ha poi provveduto alla chiusura totale dei “Centri servizio” dal 5 marzo ed agendo fra i primissimi per adeguare i protocolli interni al contenimento del Coronavirus. Il Ciass ha così ottenuto il riconoscimento positivo dalla task force dell’Azienda USL n. 5 Polesana per le azioni adottate e per l’attenzione avuta nei confronti della sicurezza degli ospiti e del personale tutto, nella convinzione che le scelte molto restrittive messe in atto abbiano fornito una barriera effettiva al propagarsi del virus”. 

Avete in programma di attuare altre iniziative per dare ulteriore sicurezza agli ospiti ed al personale che vi opera nelle tre strutture per anziani da voi gestite? “Si. E’ prevista una ulteriore serie di iniziative dell’Unità interna dedicata allo studio ed applicazione delle misure di contenimento del Coronavirus, istituita il 24 febbraio scorso e composta da tutte le professionalità a disposizione del Consorzio per indirizzare l’operato quotidiano del personale e per poter fronteggiare possibili effetti derivanti dal cosidetto lockdown soft”. “Un plauso – conclude il direttore Panella – va dedicato al personale, diretto ed esternalizzato, per la professionalità, dedizione, umanità e completa trasparenza profusa nell’accudire gli ospiti. Un messaggio di ringraziamento viene diretto anche ai famigliari per la vicinanza espressa finora. Altro aspetto molto importante è l’annunciata periodicità con cui l’Azienda Usl n. 5 Polesana provvederà alla verifica svolta in questi giorni”. “Siamo felici e pieni di gioia per l’ottimo risultato raggiunto – ha aggiunto il sindaco, Francesco Siviero – e come Amministrazione ci associamo ai ringraziamenti del direttore Panella a tutto il personale del Ciass. Siamo consapevoli che in momenti di forte tensione e preoccupazione come questi il duro lavoro, l’impegno e la trasparenza verso l’utenza pagano sempre. Non è ancora tutto superato e ci aspettano ancora momenti difficili, ma fino ad oggi l’argine ha retto, soprattutto grazie a tanti sacrifici, ad una costante attenzione e lungimiranza”.

Giannino Dian