//BREVI DA CHIOGGIA n.19 – 2020

BREVI DA CHIOGGIA n.19 – 2020

* EFFETTI PANDEMIA SULLA NATURA: CIGNI A SOTTOMARINA. Giovedì 30 maggio sono stati avvistati 2 cigni bianchi sulla diga di Sottomarina. Già ai primi di aprile era stato segnalato uno stormo di 7 esemplari di cigni bianchi alle foci del Brenta.

* PESCA: PROPOSTA DI ACCORCIARE IL FERMO BIOLOGICO. L’europarlamentare della Lega Rosanna Conte di Portogruaro ha avanzato una interrogazione in commissione europea chiedendo flessibilità per “ridurre le giornate di fermo biologico obbligatorio di agosto per compensare lo stop emergenziale sanitario”. Ma i pescatori chioggiotti non sono d’accordo: “Importante il fermo pesca estivo per il ripopolamento ittico”.

* FERROVIA: LINEA CHIOGGIA – ROVIGO. In seguito anche al recente bando per l’elettrificazione della linea ferroviaria Adria-Mestre, la consigliera grillina Erica Baldin ha presentato una interrogazione alla giunta veneta per chiedere lo stesso intervento per la linea Chioggia – Rovigo (che però dipende da RFI, Rete ferroviaria italiana). Gli utenti, per lo più lavoratori e studenti, lo meritano dopo anni di disservizi e aumenti della tariffa.

* CANAL VENA: TUBO FOGNATURA A GALLA. È stato necessario l’intervento dei sommozzatori per fissare nuovamente al fondo di canal Vena il tubo in plastica della fognatura che era emerso a galla a ridosso del mercato ittico al minuto. Veritas ha chiarito in una nota che il tubo non è comunque collegato alla rete fognaria.

* NIENTE “CAMINÀ”. L’associazione Marathon Cavalli Marini ha dovuto rinunciare per il 2020 alla “Caminà per Ciosa e Marina” organizzata ogni anno il 1° maggio in collaborazione con Comune e Pro Loco: la 37ª edizione è rimandata al 2021.

* MERCATO DEL CONTADINO SUL LASTRICO. Gli operatori del Mercato del contadino, che da 10 anni si svolge ogni sabato mattina in campo Cannoni a Sottomarina, chiedono di riprendere la loro attività spostandosi nell’attiguo parcheggio che è più ampio e consente di metter in pratica ogni accorgimento per evitare assembramenti, con l’aiuto della protezione Civile a presidio dell’ingresso. Il sindaco ha promesso una soluzione.

* TURISMO. DA PIÙ PARTI SI CHIEDE UNA CABINA DI REGIA. Marco Dolfin (Lega), chiede che sia al più presto approntata una cabina di regia per “guidare” la riapertura e l’avvio delle attività turistiche: gli operatori hanno bisogno di certezze su cosa c’è da fare e come! Distanze di sicurezza? Come gestire i servizi igienici nei campeggi? Dolfin ha parlato anche di un “anno bianco fiscale” per la stagione in corso.

* AVVOCATURA CIVICA. Nominato nuovo coordinatore dell’avvocatura comunale l’avv. Umberto Balducci, trentenne originario di Cavarzere ma residente a Padova, vincitore del concorso per esami del posto a tempo pieno e indeterminato. Succede a Carmelo Papa in quiescenza e affianca Deborah Perini.

* ULS 3: PROGETTO CONTRO LA LUDOPATIA. Rinnovato per adeguarsi alle conseguenze della pandemia il progetto “Chiama&Vinci” dell’Usl 3 per combattere la ludopatia con una campagna di prevenzione sui canali social (anche sul sito del Comune). Gli utenti possono ricevere una valutazione psicologica a seguito di colloqui individuali e con i familiari, trattamenti psicoterapeutici, essere inseriti in gruppi di sostegno, ricevere consulenza di gestione finanziaria e, quando serve, può essere nominato un amministratore di sostegno. Info: 041.5534475, numero verde 800178030. Sito internet http://gap.aulss3.veneto.it

* PIAZZA TODARO RICHIEDE UNA MANUTENZIONE CONTINUA. In occasione del 25 aprile sullo sfondo della scuola elementare Todaro con l’intonaco scrostato e i cornicioni cadenti, ha fatto una brutta figura il monumento ai caduti: fontana vuota e vasche invase da foglie e cartacce che otturano le caditoie. Ha giustificato l’assessore Alessandra Penzo: “Purtroppo siamo in emergenza Coronavirus e molti cantieri non sono potuti partire”.

E. Ballarin