//…Finalmente sarà realtà!
piano-dei-ghezzi

…Finalmente sarà realtà!

PIANO DEI GHEZZI – SOTTOMARINA

Una riqualificazione urbana attesa da anni, in un punto strategico

Un’area a verde pubblico di 77.059,54 mq a nord dell’ospedale di Chioggia; 20.274,18 mq a parcheggio; cinque lotti di edificazione a cura del Consorzio urbanistico “Terre dei Ghezzi” (con cui l’Amministrazione Comunale dovrà stipulare una convenzione) e una nuova viabilità parallela a

Strada Madonna Marina. Questo è il nuovo Piano dei “Ghezzi”, che la Giunta ha adottato con  deliberazione n. 76 del 12/05/2020. Il progetto che si può configurare come una compiuta sequenza di opzioni, dovrebbe finalmente dare una risposta in termini quantitativi e qualitativi alle richieste di previsione progettuale dell’intero waterfront del Lusenzo. Una riqualificazione urbana attesa da anni di un’area oggi inutilizzata, ma strategica per la fisionomia futura della città, in particolare per il decollo del polo nautico sul bacino del Lusenzo. Un’area in cui negli anni, da parte delle diverse Amministrazioni, si sono fatte molte ipotesi rimaste sempre e solo tali.  Per questo “È un piano urbanistico davvero importante, che nei prossimi anni riqualificherà buona parte di Sottomarina, con l’attenzione dovuta al paesaggio, al verde pubblico, alla viabilità e all’attrattività generale della zona – spiega l’assessore all’Urbanistica Alessandra Penzo –. Il piano è atteso da tanti anni e oggi siamo riusciti ad approvarlo grazie a un grande lavoro di squadra e una collaborazione tra pubblico e privato nell’interesse della collettività. La prima cosa che si andrà a fare, come primo stralcio di lavori previsto nella convenzione, è proprio la viabilità, con la realizzazione entro tre anni dall’inizio dei lavori di una nuova strada a doppio senso di marcia, parallela alla strada della Madonna Marina, compresa di pista ciclabile e marciapiedi. Da sottolineare anche l’area verde sul lato ovest e i parcheggi, due aspetti di cui la città sente davvero l’esigenza. Un piano privato, sì, ma con una forte valenza pubblica”. 

“Sette ettari di parco nei pressi del Lusenzo, che i privati, tramite la convenzione, cederanno al Comune per un utilizzo pubblico, – aggiunge il vicesindaco e assessore all’ambiente Marco Veronese. – Verrà realizzata un’area verde a destinazione sportiva nella parte più a sud, vicino alla pista rosa e ai plessi scolastici, per creare un polo ludico-sportivo a complemento dell’esistente. Questo spazio, assieme all’area verde di Forte San Felice (prevista come opera di compensazione del Mose), saranno due polmoni verdi che vogliamo siano parte integrante della nostra città”. 

Il Piano viene pubblicato per 10 giorni sul sito internet del Comune per raccogliere osservazioni e suggerimenti da parte di ogni cittadino interessato. Saranno necessari ulteriori 20 giorni per la raccolta delle osservazioni (compatibilmente con possibili allungamenti determinati dalle sospensioni dei procedimenti per effetto dell’emergenza sanitaria Covid 19). Prima dell’approvazione definitiva, poi, dovrà essere svolta la procedura di Valutazione Ambientale Strategica (VAS) di competenza dell’apposita commissione regionale, valutazione che richiederà alcuni mesi di attesa, per il coinvolgimento degli enti competenti nelle verifiche ambientali.

R. Donaggio