//Scuola sempre più a rischio
scuola-boscochiaro

Scuola sempre più a rischio

Boscochiaro. Scuola primaria

Primo anno in bilico: la brutta notizia di questi giorni

Brutte notizie, in prospettiva, per la prima classe della scuola elementare “L. Lombardo Radice” di Boscochiaro. La notizia, in attesa di ulteriore conferma, è questa: l’ufficio territoriale scolastico di Venezia, che fa capo alla Regione Veneto, non avrebbe autorizzato la formazione in deroga della classe in questione. E i 9 bambini iscritti sarebbero dirottati addirittura alla scuola elementare di Pegolotte di Cona. Lo si è appreso da un comunicato del comune di Cavarzere, il cui sindaco, Henri Tommasi, non ha mancato di esprimere la propria amarezza e risentimento. Anche perché “l’amministrazione comunale si era fatta apportatrice di un progetto di doposcuola (a carico del comune)”. Il primo cittadino, perciò, ha espresso, in seguito alla notizia, la sua “profonda contrarietà a tale decisione, che corrisponde ad una mera logica di numeri, senza tener conto delle esigenze del nostro territorio e delle famiglie interessate”. Il sindaco Tommasi ha infine ribadito che “l’amministrazione comunale crede nel futura della scuola di Boscochiaro”, la frazione più popolosa di Cavarzere, nonostante il decremento delle nascite, e che “è disposta a scommettere e a credere su questo “. E che perciò “sarà a fianco delle famiglie degli alunni nel chiedere agli organi competenti di rivedere la soluzione prospettata”, ritenuta inaccettabile sotto il profilo del diritto allo studio, con il minore numero di disagi possibili (vedi anche intervento dei genitori nella pagina delle Lettere) Occorre sottolineare che Cavarzere negli ultimi decenni ha visto ridimensionata, contro ogni attesa, la scuola primaria: con la chiusura di diversi plessi, tra cui Roncostorto, Punta Poli, Parcole-Ca’ Matte, Rottanova e San Pietro d’Adige, i cui alunni sono stati giocoforza dirottati nella “Scuola Giardino” del capoluogo. Stessa sorte è toccata anche a diversi asili, sempre in seguito al calo delle nascite… Il che ha comportato un notevole incremento dei trasporti scolastici, con aggravio di spese e i pericoli del percorso stradale…

Rolando Ferrarese

Nella foto: la scuola primaria Lombardo Radice a Boscochiaro.